Università di Cambridge: certificazioni necessarie per l’ammissione

Università di Cambridge: certificazioni necessarie per l’ammissione

Academic excellence, a global community… e oltre 800 anni di storia: questa è l’Università di Cambridge, uno dei più rinomati atenei del mondo! Se hai sempre voluto sapere cosa occorre per diventare un Cantab, niente paura: oggi scoprirai tutto ciò che è necessario per fare domanda a questa prestigiosa università inglese, con una guida passo
Tempo di lettura: 4 minuti
Pubblicato il Settembre 13, 2021 - di Teacher

Academic excellence, a global community… e oltre 800 anni di storia: questa è l’Università di Cambridge, uno dei più rinomati atenei del mondo! Se hai sempre voluto sapere cosa occorre per diventare un Cantab, niente paura: oggi scoprirai tutto ciò che è necessario per fare domanda a questa prestigiosa università inglese, con una guida passo passo alle certificazioni per la Cambridge University.

Università di Cambridge: quali sono i requisiti?

First things first: undergraduate, graduate or postgraduate?

Ebbene sì, anche in the UK distinguiamo tra diversi tipi di percorso universitario. Nello specifico, per undergraduate si intende l’equivalente della laurea triennale (o laurea di primo livello). Con graduate identifichiamo invece la laurea magistrale (o di secondo livello). Infine, come postgraduate intendiamo tutti gli studi specialistici successivi alla laurea quali master o dottorati di ricerca. A seconda quindi del tipo di corso a cui vorrai iscriverti, dovrai seguire una specifica application procedure (ovvero, il processo di candidatura). Vediamo quindi più da vicino quali sono le certificazioni richieste per l’ammissione all’Università di Cambridge!

Certificazioni Cambridge? English is your key!

Che l’Università di Cambridge offra ai suoi studenti tra le più stimolanti esperienze accademiche del mondo è decisamente noto. Non c’è quindi da stupirsi che richieda un livello di inglese all’altezza di questa eccellenza. A tutti gli international applicants Cambridge chiede non solo un valido curriculum di studi, ma anche di superare un attento screening linguistico. Non è per snobismo! L’intento è quello di garantire che ogni studente abbia tutto ciò che serva per seguire senza problemi il percorso di studi scelto.

Ecco le certificazioni per Cambridge che dimostrano un livello di inglese appropriato:

  • IELTS
  • TOEFL
  • Cambridge Advanced C1 (CAE)*
  • Cambridge Proficiency C2 (CPE)*

Careful! I certificati indicati con * (star in inglese) sono accettati solo da alcuni corsi, per cui è sempre bene verificare accuratamente i requisiti prima di iniziare la tua application.

Prima di vedere più in dettaglio le differenze tra questi tipi di test, ricorda tre cose fondamentali:

  1. è sufficiente presentare uno tra i test elencati sopra, e in ogni caso non è possibile combinare tra loro i punteggi di più test (ie. writing IELTS e speaking CAE);
  2. il punteggio riportato nel certificato è considerato valido solo se ottenuto entro due anni dall’inizio del corso di studi desiderato;
  3. tutti i test elencati sono a pagamento.

Ready? Vediamo ora le principali differenze tra questi tipi di esame.

Certificazioni Cambridge: ecco di cosa hai bisogno per l’ammissione

Partiamo da IELTS e TOEFL. Mettiamo queste due certificazioni insieme perché sono tra loro molto simili. L’obiettivo di entrambe è infatti “dare un punteggio” al livello di conoscenza della lingua inglese, posizionando quindi lo studente su una scala numerica (diversa a seconda del test).

Ecco le principali caratteristiche da considerare prima di scegliere:

  • IELTS (che sta per International English Language Testing System) è la preferita in assoluto come certificazione per Cambridge. Sono accettate diverse tipologie di questo test (cambiano le modalità di somministrazione), nello specifico: IELTS Academic, IELTS for UKVI Academic e IELTS Indicator. Il punteggio minimo accettato può variare da corso a corso, quindi verifica attentamente prima di iniziare la tua candidatura!
  • TOEFL (ovvero Test of English as a Foreign Language) è un test internazionale altrettanto valido anche se al momento meno diffuso rispetto a IELTS. L’Università di Cambridge accetta anche TOEFL iBT Home Edition, ovvero la versione da remoto resa disponibile durante la pandemia di Covid-19. Come per IELTS, il punteggio minimo da raggiungere può variare e deve quindi essere verificato attentamente corso per corso.

Passiamo ora ai due esami Cambridge English, ovvero CAE (Advanced C1) e CPE (Proficiency C2). A differenza dei precedenti, queste certificazioni dimostrano di aver raggiunto uno specifico livello di conoscenza della lingua inglese (il riferimento è infatti al Quadro Comune Europeo di Riferimento, detto QCER o CEFR in inglese). A essere testate con varie modalità e difficoltà crescente sono tutte le skill linguistiche necessarie a comunicare efficacemente in inglese, ovvero reading, listening, writing e speaking.

Vediamo più da vicino queste altre due certificazioni Cambridge:

  • Cambridge Advanced C1 (CAE) è il primo dei due esami più avanzati di Cambridge English. Per essere accettati presso l’università, è necessario ottenere un punteggio complessivo superiore 193, con nessuna skill con punteggio inferiore a 185. In aggiunta, è necessario superare un successivo assessment presso il Language Centre di Cambridge University.
  • Cambridge Proficiency C2 (CPE) dimostra di possedere un grado elevato di padronanza della lingua inglese. Il punteggio minimo richiesto in questo caso è di 200, con nessuna componente inferiore a 185. Non sono necessari ulteriori assessment.

Ora il mondo è nelle tue mani, o meglio the world is your oyster!

Non sei ancora del tutto sicuro di quale certificazione Cambridge faccia al caso tuo? Prova a sfogliare la nostra guida completa alle certificazioni per la lingua inglese!

Scarica la guida alle certificazioni della lingua inglese

Alexandra P. – Teacher

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER