Lavorare all’UNICEF: come fare?

Lavorare all’UNICEF: come fare?

Hai sempre sognato di fare un’esperienza importante in una delle realtà internazionali più note nel campo della tutela dei diritti umani? Se la risposta è sì, devi leggere l’articolo che segue perché oggi ti spiegherò quali sono i requisiti per farlo, come funziona il processo di selezione e in più cercherò di darti qualche consiglio
Tempo di lettura: 3 minuti
Pubblicato il Aprile 3, 2017 - di alessia

Hai sempre sognato di fare un’esperienza importante in una delle realtà internazionali più note nel campo della tutela dei diritti umani? Se la risposta è sì, devi leggere l’articolo che segue perché oggi ti spiegherò quali sono i requisiti per farlo, come funziona il processo di selezione e in più cercherò di darti qualche consiglio su come fare per riuscire a lavorare per una organizzazione importante e accreditata: l’Unicef.

Scopri la guida per chi è in cerca di un’occupazione all’estero

Cos’è l‘Unicef?

L’Unicef, il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia, è una grande organizzazione internazionale molto nota che, dal 1946, si batte per la tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Di cosa si occupa?

Nata inizialmente con lo scopo di aiutare i bambini vittime delle conseguenze della seconda guerra mondiale e le loro madri,l’Unicef oggi si impegna a mobilitare risorse e impegno sociale al fine di soddisfare i bisogni di bambini, adolescenti e delle loro mamme. In tutto il mondo.Per farlo, i progetti che promuove sono davvero numerosi: si va dalla raccolta fondi, alla pubblicazioni di libri, da iniziative benefiche come “Adotta una Pigotta” fino ad azioni concrete come le missioni in paesi bisognosi o i campi di emergenza.

Le opportunità

Come si legge sullo stesso sito di Unicef, le candidature che annualmente arrivano all’organizzazione vanno ben al di là delle opportunità di lavoro disponibili: solo il Comitato Italiano riceve annualmente circa 5.000 CV, soprattutto di neolaureati interessati a ricoprire posizioni internazionali. Le opportunità offerte sono davvero tante e non sempre è chiaro come candidarsi; i canali d’accesso sono numerosi e tutti diversi: ci sono internship, vacancies, possibilità di fare esperienze di volontariato ma anche posizioni lavorative vere e proprie. Le trovi tutte qui.

Comitato Italiano per l’UNICEF

Lo staff del Comitato Italiano per l’Unicef è formato da professionisti nei più svariati settori: raccolta fondi, marketing sociale, comunicazione, relazioni internazionali, diritto, amministrazione, formazione e sviluppo. Anche gli inquadramenti sono dei più vari: ci sono collaboratori a progetto, consulenti, dipendenti a tempo indeterminato, dirigenti e soprattutto tanti volontari.

La selezione

Sul sito Unicef è presente una sezione “Collabora con noi” che raccoglie tutte le posizioni lavorative aperte presso l’ente; tuttavia, per candidarsi, si deve riempire il form online e registrarsi.

Le skill necessarie

Per lavorare in Unicef è richiesto un elevato grado di professionalità e, per alcune posizioni, anche una certa esperienza.Insomma: per entrare a far parte dello staff internazionale si devono avere profili altamente qualificati.

Questi sono i requisiti minimi:

  • Laurea;
  • Da 2 a 3 anni di esperienza di lavoro per l’accesso alla carriera professionale, almeno 5 anni per i livelli intermedi, fino a 10 o 15 anni per i Senior Professional (di solito l’esperienza deve essere stata maturata in paesi in via di sviluppo);
  • Ottima conoscenza della lingua inglese e di almeno un’altra lingua ufficiale delle Nazioni Unite (Arabo, Cinese, Francese, Russo, Spagnolo).

Programma Junior Professional Officer

Il JPO è il canale preferenziale di accesso alle agenzie internazionali per i neolaureati ed è un programma davvero molto ambito; la durata è di 1 anno ma non c’è alcuna garanzia di continuare a lavorare presso l’organizzazione.

New and Emerging Talent Initiative (NETI)

Un’altra via per entrare all’Unicef è il NETI; un programma per giovani talenti con esperienza e professionalità precise che desiderano lavorare in un ufficio Unicef in giro per il mondo, anche in quelli più disagiati. I requisiti sono:

  • Conoscenza fluente dell’inglese;
  • Conoscenza intermedia di una seconda lingua ufficiale delle Nazioni Unite;
  • Laurea;
  • 5 anni di esperienza professionale.

Internship Programme

Il programma di tirocinio presso l’Unicef è dedicato agli studenti di scuole superiori, studenti universitari e dottorandi. Oltre a questo l’altro requisito richiesto è quello linguistico:si deve, infatti, avere un’ottima conoscenza di una delle lingue nelle quali opera l’Unicef (inglese, francese o spagnolo).

Scopri la guida per chi è in cerca di un’occupazione all’estero

 

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER