Cos’è il Pancake Day?

Cos’è il Pancake Day?

Per noi è il Martedì Grasso, per altri il Mardi Gras, per altri ancora il Pancake Day ma, nonostante i tanti nomi diversi, si tratta sempre della stessa cosa: è il martedì precedente all’inizio della Quaresima, i 40 giorni che precedono la domenica di Pasqua. Gli inglesi lo chiamano anche Shrove Tuesday e quest’anno cade proprio oggi, martedì
Tempo di lettura: 4 minuti
Pubblicato il Marzo 1, 2017 - di alessia

Per noi è il Martedì Grasso, per altri il Mardi Gras, per altri ancora il Pancake Day ma, nonostante i tanti nomi diversi, si tratta sempre della stessa cosa: è il martedì precedente all’inizio della Quaresima, i 40 giorni che precedono la domenica di Pasqua.

Gli inglesi lo chiamano anche Shrove Tuesday e quest’anno cade proprio oggi, martedì 28 febbraio! Quindi prepara la padella e tieniti pronto a sfoderare tutte le tue doti culinarie… perché c’è un motivo se si parla anche di Pancake day!

Cos’è il Pancake Day? Tanti nomi, una sola festa!

Nei paesi anglofoni si parla anche di Shrove Tuesday e il nome deriva dalla parola shrive che significa “essere liberi dal peccato”. In alcuni stati degli USA Shrove Tuesday è conosciuto come Mardi Gras mentre in altri paesi ancora (soprattutto europei) si parla di Martedì Grasso.L’idea alla base della festa è quella di liberarsi di tutti i cibi grassi che si hanno in casa, in vista della penitenza gastronomica prima della Pasqua. Ecco perché è tipico cucinare i pancake: in questo modo ci si liberava dalle “tentazioni culinarie” derivanti da latte, zucchero, burro e uova.Dimentica le chiacchiere, le frittelle di riso, di mele, con l’uvetta, le zeppole e i krapfen: durante il Pancake Day si mangiano solo ed esclusivamente pancake… dolci, salati, ripieni, vegani. Di tutti i tipi!

Il significato religioso

Ma non solo: gli ingredienti impiegati per i pancake hanno anche una valenza religiosa.

  • Le uova simboleggiano la creazione, la nuova vita;
  • La farina rappresenta l’aspetto personale della vita;
  • Il sale sta per la salute;
  • Il latte rappresenta la purezza.

Nel Regno Unito

Se ti trovi nel Regno Unito potrai approfittarne e gustarti una enorme quantità di delizie frittellose. I locali che propongono menù speciali per il Pancake Day sono tanti e propongono il dolce tipico declinato in mille modi diversi:pancake alla farina di mais con salsa chili, bacon e avocado, pancake fritti con rum e caramello, ripieni con spinaci, ricotta e pomodoro; funghi, gorgonzola e rughetta; alla cioccolata, mandorle e panna montata, accompagnati da bacon e salsiccia.Per i vegani, negli ultimi anni, si è moltiplicata l’offerta: devi provare i pancake con bacche di goji!

Le gare

In molti paesi anglosassoni è tradizione che si tengano, durante la giornata, delle gare molto particolari. Di solito nelle scuole e nei villaggi i concorrenti si sfidano a correre con una padella contenente una frittella: durante la corsa questi devono riuscire a far girare il pancake almeno tre volte nella padella.

Secondo la leggenda questa tradizione risale al XV secolo quandouna donna, intenta alla preparazione dei pancake per il martedì grasso, sentì le campane della chiesa suonare avvisando i fedeli della imminente confessione. Allora, temendo di fare tardi, finì di preparare i pancake lungo la strada, correndo, con il grembiule ancora indosso e tentando di far girare le frittelle nella padella.

La ricetta

Se non desideri spostarti da casa ma vuoi comunque gustarti un caldo e profumato pancake sul divano (magari in compagnia di un buon film) non hai che da prendere carta, penna e una padella!

  • 200 gr di farina 00;
  • Una bustina di lievito;
  • Un cucchiaio di zucchero;
  • Mezzo cucchiaino di sale;
  • Tre cucchiai di olio di semi vari;
  • 200 ml di latte;
  • 2 uova;
  • Un po’ di burro per ungere la padella.

Unisci la farina il lievito, lo zucchero e il sale. Mescola bene, crea la classica “fontana” e aggiungi le 2 uova e l’olio; infine, aggiungi poco alla volta il latte. Continua a mescolare fino a che non otterrai un composto omogeneo abbastanza liquido, senza bolle e senza grumi.

Nel frattempo scalda una padella che avrai precedentemente unto con abbondante burro e, aiutandoti con un cucchiaio, versa l’impasto nella padella ben calda (circa 2 cucchiai di impasto per ogni pancake in una padella di medie dimensioni). Quando noterai che si formano delle bolle sulla superficie del dolce, aiutandoti con una spatola e facendo attenzione a non rompere la crêpe, girala sull’altro lato e continua facendo cuocere circa 3 minuti per lato a fuoco medio.

Aggiungi gli ingredienti che più ti piacciono, servile ancora calde e… buon appetito!

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER