Come si diventa assistente di volo?

Come si diventa assistente di volo?

È uno dei lavori più gettonati, ambiti e desiderati: l’assistente di volo è un mestiere affascinante, giovane e dinamico e sono sempre di più coloro i quali decidono di intraprendere questa carriera sia in compagnie low cost che di linea. Fare parte del cabin crew, il personale di cabina che lavora sugli aerei, è tuttavia
Tempo di lettura: 4 minuti
Pubblicato il Aprile 6, 2017 - di alessia

È uno dei lavori più gettonati, ambiti e desiderati: l’assistente di volo è un mestiere affascinante, giovane e dinamico e sono sempre di più coloro i quali decidono di intraprendere questa carriera sia in compagnie low cost che di linea. Fare parte del cabin crew, il personale di cabina che lavora sugli aerei, è tuttavia un mestiere che comporta sacrificio e non è così semplice come sembra: i turni possono essere pesanti, così come gli orari, lo stress è dietro l’angolo e spesso si devono prendere molti volti consecutivi… il tutto rimanendo impeccabili, disponibili e, soprattutto, sorridenti!

Ma c’è da dire che il mestiere regala grandi soddisfazioni (anche economiche): quindi prendi nota perché oggi ti spiegherò come si diventa assistente di volo.

Scopri i corsi di Inglese per assistenti di volo

Cosa fa un assistente di volo?

I flight attendant (hostess e steward) devono innanzitutto controllare a terra i documenti e le carte d’imbarco dei passeggeri, accoglierli, farli accomodare al loro posto, illustrare le norme di sicurezza; poi, durante il volo, distribuiscono giornali e riviste, servono cibi e bevande (a seconda della compagnia e del tipo di volo gratuiti o a pagamento) e assistono i passeggeri in tutto ciò di cui hanno bisogno.In poche parole si occupano del comfort della clientela e fanno in modo che questa si trovi a suo agio durante il volo.

Come si diventa assistente di volo?

Il requisito primario per diventare assistente di volo è essere delle persone gentili, cordiali, disponibili e avere sempre il sorriso sulle labbra.Ma non solo: una buona dose di sangue freddo in caso di emergenza, è proprio quello che ci vuole! Per quanto riguarda, invece, le caratteristiche “fisiche” e gli aspetti “tecnici”, è necessario avere:

  • Diploma di istruzione superiore;
  • Ottima conoscenza della lingua inglese (e possibilmente anche di un’altra lingua straniera;
  • Bella presenza;
  • Altezza minima di 165 cm e massima di 180 cm per le donne;
  • Altezza minima di 170 cm e massima di 185 cm per gli uomini (sono misure orientative poiché ogni compagnia stabilisce gli standard per il proprio cabin crew);
  • Vista pari a 10/10 (lenti a contatto consentite);
  • Saper nuotare;
  • Assenza di tatuaggi e piercing visibili;
  • Buone condizioni di salute (bisogna ottenere il certificato medico aeronautico di classe 2).

L’inglese per gli assistenti di volo

Per un flight attendant la conoscenza delle lingue è davvero importante, per non dire cruciale: non solo è richiesto di saper parlare bene l’inglese ma è preferibile essere pratici anche di una seconda lingua, minimo.

Inutile dire chesenza la conoscenza della lingua inglese si avranno possibilità pari a zero di essere scelti per un percorso di formazione per assistenti di volo: l’inglese, infatti, è la lingua primaria e più importante per una hostess o uno stewardperché consente di comunicare con i passeggeri di tutto il mondo. Se non conosci la lingua inglese, candidarsi per questo lavoro è davvero una perdita di tempo! Prima di intraprendere qualsiasi percorso di formazione, allora, sarà meglio frequentare un buon corso di General English e, perché no, anche un corso specifico di inglese per assistenti di volo.

Se il tuo sogno è quello di lavorare su un aereo, allora, potresti partecipare alle giornate dedicate al crew recruitement organizzate delle singole compagnie aeree in numerose città italiane ed europee. Nel caso in cui si venga selezionati, la compagnia stessa provvede alla formazione del personale, organizzando un corso teorico-pratico intensivo (con 100 ore di volo come membro aggiunto all’equipaggio) al termine del quale si deve sostenere un esame. Ci sono anche corsi per assistenti di volo organizzati da scuole ed enti specializzati nella formazione del personale di bordo e al termine dei quali si deve sostenere il medesimo esame ministeriale presso l’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile). A esame superato si è abilitati alla professione e ci si può iscrivere all’Albo professionale.

Quanto si può guadagnare?

Lo stipendio di un’assistente di volo dipende dalla compagnia e dalle ore lavorate e può variare tra i 1.200€ e i 1.800€ a seconda dell’esperienza e delle tratte percorse.Di solito c’è una parte del salario che è fissa e una che, invece, è variabile e dipende dalle ore di volo. Tuttavia bisogna considerare che uno steward non può lavorare più di un certo tot di ore al mese e consecutive e questo limita l’ammontare massimo dello stipendio.

Se sei curioso e vuoi avere maggiori informazioni a proposito di questa professione, leggi l’intervista ad Alessandro, partito da Palermo e arrivato fino Londra lavorando come steward per Ryanair.

Scopri i corsi di Inglese per assistenti di volo

 

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER