10 cose da sapere sulla festa di San Patrizio

10 cose da sapere sulla festa di San Patrizio

La festa di san Patrizio, il santo patrono d’Irlanda, è ormai un evento di portata mondiale: durante il St. Patrick’s Day, infatti, in tutto il mondo si omaggia l’Irlanda, terra di affascinanti e antiche tradizioni. Ma sei sicuro di sapere tutto su questa ricorrenza che, annualmente, vede le città più importanti del globo illuminate di verde? Negli
Tempo di lettura: 4 minuti
Pubblicato il Marzo 16, 2016 - di alessia

La festa di san Patrizio, il santo patrono d’Irlanda, è ormai un evento di portata mondiale: durante il St. Patrick’s Day, infatti, in tutto il mondo si omaggia l’Irlanda, terra di affascinanti e antiche tradizioni.
Ma sei sicuro di sapere tutto su questa ricorrenza che, annualmente, vede le città più importanti del globo illuminate di verde? Negli anni abbiamo avuto un Colosseo verde, il London Eye verde, il Cristo Redentore a Rio verde e persino le acque del fiume Chicago verdi. E la domanda rimane: perché tutto questo scalpore per un paio di birre e un quadrifoglio?
Sei scettico? Allora queste 10 cose da sapere sulla festa di San Patrizio ti saranno utili se vuoi scoprire cosa si nasconde davvero dietro al St. Patrick’s Day.

1. Quando?

Il St. Patrick’s Day si festeggia ogni anno il 17 marzo(è la data di morte del santo) e se in molti si riversano nelle strade di Dublino con l’unico scopo di bere birra, molti altri preferiscono vivere la festa del patrono in maniera diversa: partecipando alle cacce al tesoro, agli eventi culturali, agli spettacoli teatrali, a quelli di danza e musica irlandese, alle cene a tema. E, ovviamente, alla famosa parata!

2. Chi era San Patrizio?

Il giovane di origini scozzesi Maewyin Succat (poi diventato san Patrizio) fu rapito, a soli 16 anni, da alcuni pirati irlandesi e dopo 6 anni di prigionia riuscì a fuggire. Tornato a casa divenne prima diacono e poi vescovo e gli fu affidata dal Papa la missione di evangelizzare proprio l’Irlanda, allora (430 d.C.) legata a culti pagani e celtici.

3. Perché il trifoglio?

Il trifoglio (shamrock) è un simbolo molto diffuso dell’Irlanda e, secondo la leggenda, sarebbe stato utilizzato proprio dal vescovo per spiegare alla popolazione il mistero della Trinità.

4. E i serpentI?

Altro simbolo associato alla figura di san Patrizio è il serpente: secondo la leggenda, infatti, egli cacciò tutti i serpenti (animali demoniaci e peccaminosi) dall’isola e li gettò giù da una rupe, sulla montagna di Croagh Patrick; il luogo è ancora oggi meta di pellegrinaggio.

5. Il pozzo di San Patrizio

Si racconta che proprio al santo irlandese fosse stata affidata la custodia di una grotta che permetteva l’accesso al Purgatorio!Il luogo, murato nel XV secolo, è conosciuto col nome di “Pozzo di San Patrizio”.

6. Il Festival e la Parata

Il Festival di San Patrizio, in Irlanda, inizia il 14 marzo e culmina il 17 con la famosissima parata lungo le strade della città: ogni anno viene scelto un tema diverso ma il percorso è sempre lo stesso (da nord a sud passando per le zone principali di Dublino). Tuttavia la cosa strana è che il primo festeggiamento ufficiale della storia è avvenuto nel 1737 a Boston, negli Stati Uniti;qui infatti si trovava (e si trova) una nutrita comunità di immigrati irlandesi.

7. I Pub

Fino al 1970 i pub erano chiusi per legge durante il giorno di san Patrizio: immagina cosa deve essere stato questo evento senza birra e con i bar chiusi! Già, perché tradizione vuole che durante la festa si beva molto e si brindi gridando “Slainté”;inoltre, durante il St. Patrick’s Day, per i veri Irish è fatto divieto di bere “minerals”, cioè bevande analcoliche.

8. Il Verde

Il verde come colore tipico del santo e della festa è stato introdotto solo nel XVII secolo; fino ad allora era il blu il colore della ricorrenza. Oggi, ogni anno, per omaggiare l’evento, molti monumenti famosi in tante città del mondo si illuminano proprio di questo meraviglioso colore:come dimenticare il fiume Chicago (nella omonima città) le cui acque vengono colorate di verde brillante?

9. Cosa si mangia?

In realtà non esiste un pasto tipico per questo giorno; in molti però cucinano i menù tipici delle feste irlandesi a base di stew alla Guinness, colcannon (sformato di patate e cavoli), pane nero alla soda, agnello stufato, Irish Guinness Beef Stew, torta di pesce, cottage pie e crumble di mele. L’unica accortezza, poi, è quella di mettere una punta di verde in ogni piatto: cupcakes verdi, caffè aromatizzati alla menta, biscotti a forma di trifoglio, caramelle al trifoglio e gelati verdi.

10. Dress Code

Per il tuo dress code meglio non ispirarsi ai turisti (che indossano cappelli improbabili e occhiali strampalati); diciamo che l’unica regola fissa èindossare qualcosa di verde abbinandolo possibilmente a qualcosa di arancione e bianco (i colori ufficiali dell’Irlanda). Questo sarà di buon auspicio!

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.

RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER