International Women’s Day: le donne (e i libri) che hanno fatto la storia

International Women’s Day: le donne (e i libri) che hanno fatto la storia

Indipendenza, autonomia, libertà: questi i temi su cui ci spinge a riflettere la giornata nota in tutto il mondo come International Women’s Day! Se vorresti approfondire alcune tematiche o semplicemente leggere delle pagine scritte da donne che hanno fatto la storia, sei nel posto giusto. Oggi, infatti, voglio suggerirti alcuni libri in inglese ad opera
Tempo di lettura: 4 minuti
Pubblicato il Marzo 3, 2021 - di Sara

Indipendenza, autonomia, libertà: questi i temi su cui ci spinge a riflettere la giornata nota in tutto il mondo come International Women’s Day! Se vorresti approfondire alcune tematiche o semplicemente leggere delle pagine scritte da donne che hanno fatto la storia, sei nel posto giusto. Oggi, infatti, voglio suggerirti alcuni libri in inglese ad opera di autrici, innovatrici e pioniere nel proprio campo: ecco subito cinque nomi (più uno) di donne che, con piccole o grande gesta letterarie, hanno contribuito a cambiare il mondo!

Donne rivoluzionarie e libri in inglese da leggere

Mary Wollstonecraft – A Vindication of the Rights of Woman

Una delle primissime opere sul femminismo risale al 1792 e porta la firma di Mary Wollstonecraft. Il suo pamphlet A Vindication of the Rights of Woman: with Strictures on Political and Moral Subjects è una risposta a chi negava (a quel tempo, non pochi) che le donne dovessero avere un’istruzione al pari degli uomini. Il testo invita a riflettere sul ruolo femminile nella famiglia e nella società, a partire dall’educazione ricevuta sin da bambine, cresciute come frivole e superficiali. Se messe in condizione di accedere alla stessa istruzione dei maschi, tutte le donne possono infatti autodeterminarsi e diventare adulte e cittadine consapevoli.

Parlando di Wollstonecraft non posso non menzionare la figlia Mary Shelley! Della madre ha raccolto l’eredità filosofica e oggi è fra delle donne che hanno fatto la storia della letteratura: la ricordiamo soprattutto per Frankenstein, uno dei primi romanzi gotici e di fantascienza.

J.K. Rowling – The Harry Potter series

Il suo nome è noto ai più con le iniziali poiché, secondo il suo editore, i lettori ritenevano il fantasy appannaggio degli scrittori di sesso maschile. Ed è così che oggi conosciamo la “mamma” di Harry Potter, J. K Rowling. Sui record e gli incassi raggiunti dalla saga del maghetto con gli occhiali si potrebbero scrivere pagine e pagine. Ma in questa sede basta ricordare che Rowling è riuscita in un’impresa senza precedenti: far riavvicinare i più giovani alla letteratura ed emozionare all’uscita di ogni nuovo capitolo! Quella che in origine era una storia troppo lunga perché fosse accettata e pubblicata dalle case editrici, oggi è una saga di libri in inglese tradotta in oltre 80 lingue (l’ultima, in ordine di tempo, è lo yiddish) e presente nelle case di bambini, ragazzi e adulti di tutto il mondo.

Jane Austen – Pride and Prejudice

..ma anche Emma, Sense and Sensibility e altri! Il genere è quello del romanzo rosa, lei è una delle autrici più lette, studiate e amate di tutti i tempi: sto parlando di Jane Austen, una delle donne che hanno fatto la storia della letteratura! La sua opera immortale è in grado di emozionarci ancora oggi, a distanza di oltre 200 anni: merito di una straordinaria capacità di intrecciare trame e personaggi, di esprimere opinioni argute e di raccontare persone e famiglie disfunzionali (e imbarazzanti), ma anche dell’opportunità e del dovere (o meno) di scegliere il partner giusto. Problemi attuali allora come oggi, che l’hanno resa la migliore narratrice della sua epoca e una fonte di ispirazione per generazioni di scrittori.

Margaret Atwood – The Handmaid’s Tale

Mai abbassare la guardia, mai voltarsi dall’altra parte, mai ritenere che i diritti che crediamo ormai consolidati non siano a repentaglio. Il rischio è quello di rivivere la trama di The Handmaid’s Tale, un incubo totalitario nel quale un movimento fondamentalista religioso al potere annienta la democrazia e ogni diritto delle donne – dal possesso di denaro fino alla lettura e alla scrittura. Ciò che lo rende ancora più spaventoso è il consenso e la sottomissione che le donne stesse forniscono al regime. Per questi motivi è uno di quei libri in inglese da leggere assolutamente: ogni volta che darai per scontato un diritto, ricorda che ciò che è narrato da Atwood non è nulla che non si sia già verificato nella società occidentale contemporanea.

Emmeline Pankhurst – My Own Story

L’autobiografia di chi ha dedicato la propria vita alla causa delle donne, a tal punto da subire l’umiliazione, il carcere, la violenza e la frustrazione. La ricordiamo come guida delle Suffragette, le appartenenti al folto movimento di protesta ed emancipazione con l’obiettivo di ottenere il diritto di voto per le donne. È Emmeline Pankhurst, fondatrice di un’organizzazione militante che, facendo ricorso anche a metodi estremi, ha portato avanti una lotta durissima per ciò che oggi è il primo diritto fondamentale di ogni cittadino:

We are here, not because we are law-breakers; we are here in our efforts to become law-makers.

International Women’s Day: scopri le donne che hanno fatto la storia

Che ne dici, ti ho convinto a mettere il naso fra uno di questi libri in inglese? Spero che queste donne che hanno fatto la storia ti siano state di ispirazione, perché la riflessione sull’empowerment e il contributo femminile all’umanità non finisce qui. Approfitta dell’International Women’s Day per sfogliare il nostro magazine e scoprire subito la tenacia, il coraggio, l’energia e il carisma di alcune donne manager di successo!

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.

RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER