8 buoni motivi per visitare la Nuova Zelanda

8 buoni motivi per visitare la Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda è una terra affascinante e bellissima. Certo, potrai obiettare che è anche parecchio lontana (tipo dall’altra parte del mondo) ma vuoi mettere investire 1000 euro in un viaggio indimenticabile e che potrai raccontare ai tuoi amici per anni ed anni? Quindi se stai cercando solo l’ispirazione e una motivazione in più per partire, quelli
Tempo di lettura: 3 minuti
Pubblicato il Ottobre 18, 2016 - di alessia

La Nuova Zelanda è una terra affascinante e bellissima. Certo, potrai obiettare che è anche parecchio lontana (tipo dall’altra parte del mondo) ma vuoi mettere investire 1000 euro in un viaggio indimenticabile e che potrai raccontare ai tuoi amici per anni ed anni? Quindi se stai cercando solo l’ispirazione e una motivazione in più per partire, quelli di oggi sono 8 buoni motivi per visitare la Nuova Zelanda… anche se forse, 8 sono riduttivi!

I paesaggi incredibili

Se sei un eterno indeciso, in Nuova Zelanda ti troverai bene! Qui, infatti, dal punto di vista paesaggistico, c’è di tutto e di più: mare, montagna, spiaggia, vulcani, città, prati e verdi colline. Non si ha che l’imbarazzo della scelta, insomma.

I kiwi

Attenzione perché in Nuova Zelanda la parola “kiwi” identifica ben tre cose diverse:

  • Il frutto; uno dei simboli della nazione;
  • Lo strano uccellino col becco lungo e gli occhietti vispi;
  • I neozelandesi, che si fanno proprio chiamare così.

kiwi

Lo sport (soprattutto il rugby)

Lascia perdere le domeniche sul divano a guardare la partita, ovviamente di calcio! I neozelandesi sono un popolo davvero molto sportivo e non solo amano praticare lo sport ma sono anche fan accaniti dello sport nazionale: il rugby! Nel proprio tempo libero, infatti,nuotano, fanno surf, bungee jumping, trekking, kayak, rugby e chi più ne ha più ne metta!Gli All Blacks sono considerati praticamente degli eroi nazionali e l’Haka, la rituale danza maori, è uno spettacolo che merita di essere visto dal vivo.

Il cibo

L’agnello con salsa alla menta e la kumara (una patata dolce che cresce solo in Nuova Zelanda), da soli, valgono una visita! Per i più golosi, invece, è consigliato il dolce tipico neozelandese: la pavlova, una zuccherosa meringata con kiwi e fragole che è un vero e proprio mattone. E poi ci sono le meat pies, tortine di pasta sfoglia ripiene di carne e la Vegemite sul pane tostato, al mattino. Insomma, nonostante il paese, vista la sua “recente” costituzione, non abbia una vera e propria cultura gastronomica, questoè stato influenzato da tutte le cucine del mondo e il risultato è una cucina fusion deliziosa!

Il cinema

Potrà sembrarti strano ma il cinema neozelandese non solo è vivo ma gode anche di buona salute e sforna successi di frequente. Un esempio? Hai presente Lezioni di piano? Un film che vinse l’Oscar e la Palma d’Oro a Cannes e che è stato diretto dalla regista neozelandese Jane Campion. Anche se da solo Peter Jackson, regista neozelandese, si è aggiudicato diversi premi Oscar! E poi c’è il classico e famosissimo Once Were Warriors. Tuttavia se sei un amante del genere horror (e hai già visto Boogeyman) dovrai accontentarti di Black Sleep… terribile!

I Maori

Tutti conoscono gli abitanti originari di questa meravigliosa: i Maori, popolo di antiche affascinanti tradizioni che vale la pena conoscere e vedere di persona. Prima fra tutte il Tā modo, l’antica pratica di tatuarsi il corpo e la faccia per differenziare il clan di appartenenza e raccontare la propria storia personale.

Gli animali strani

Non sbagliarti: qui non troverai né koala né canguri (quelli stanno in Australia). Tuttavia puoi incontrare il pukeko, uno strano e coloratissimo uccello blu, la tautara, una maxi lucertola tipo iguana, i gloworms, insetti che, al buio, s’illuminano di azzurro creando un effetto meraviglioso. Poi ovviamente ci sono kiwi, pecore opossum, balene, delfini, foche, pinguini!

Il luogo con il nome geografico più lungo del mondo

Proprio in Nuova Zelanda si trova una collina che ha il nome geografico più lungo del mondo: si chiama, infatti, Taumatawhakatangihangakoauauotamateaturipukakapikimaungahoronukupokaiwhenuakitanatahu. Il nome è composto da 85 lettere e significherebbe “la vetta dove Tamatea, l’uomo dalle grandi ginocchia conquistatore di montagne, salì e suonò il flauto per la sua amata”.

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER