Come funziona il punteggio del TOEFL?

Come funziona il punteggio del TOEFL?

Sogni la Ivy League, o un importante master all’estero? Vorresti trasferirti in Australia, Canada o Nuova Zelanda? Nessun problema, se hai in tasca una certificazione TOEFL! Acronimo di Test Of English as a Foreign Language, questo titolo attesta la capacità di utilizzo dell’inglese accademico attraverso un esame che valuta le quattro skill di conoscenza della
Tempo di lettura: 3 minuti
Pubblicato il Giugno 5, 2021 - di Sara

Sogni la Ivy League, o un importante master all’estero? Vorresti trasferirti in Australia, Canada o Nuova Zelanda? Nessun problema, se hai in tasca una certificazione TOEFL!
Acronimo di Test Of English as a Foreign Language, questo titolo attesta la capacità di utilizzo dell’inglese accademico attraverso un esame che valuta le quattro skill di conoscenza della lingua – listening, reading, speaking e writing. Per tali caratteristiche è spesso il principale requisito per l’ammissione a un ateneo statunitense. C’è però un interrogativo fra i test-takers di tutto il mondo: cosa può essere considerato davvero un buon TOEFL score? La verità è che non esiste una sola risposta a questa domanda, perciò ti invito a leggere l’articolo per fugare ogni dubbio su come intendere e interpretare il punteggio TOEFL!

Scarica la guida alle certificazioni della lingua inglese

Cosa devi sapere sul punteggio TOEFL

Trascorsi 6 giorni dalla prova, ciascun esaminando può accedere al proprio score report, che include un punteggio totale e uno per ciascuna sezione. È molto importante ricordare che, a differenza delle altre certificazioni, la prova non è strutturata per livelli, ma è il suo risultato finale a determinare il tuo livello di inglese.

Ciascuno dei quattro momenti dell’esame – listening, reading, speaking e writing – viene valutato singolarmente per un massimo di 30 punti ciascuno, e la loro somma darà il punteggio TOEFL complessivo, che va da 0 a 120 punti. Questo voto determina il tuo piazzamento su una scala di punteggio, facilmente sovrapponibile ai livelli del QCER: in altre parole, sarà il tuo TOEFL score a dire se il tuo inglese è un B1 o un C2. Ecco perché, a differenza della maggior parte dei test, all’esame TOEFL non si viene “promossi” o “bocciati”!

Ma andiamo al nocciolo della questione: di norma un certo punteggio TOEFL è il requisito necessario per l’ingresso in certe università o posti di lavoro. Inoltre, dal momento che non tutte le istituzioni sono uguali, lo score richiesto può essere diverso di volta in volta: se per alcune può andar bene il 70, per altre occorre un 110. Non solo: in alcuni casi può essere necessario un punteggio minimo per una sezione specifica del TOEFL. Ad esempio, una scuola potrebbe richiederti uno score non inferiore al 100 ma che tu abbia anche almeno 27 nello Speaking, a prescindere dal risultato delle altre sezioni: diversamente, dovrai ripetere il test. Per cui, dal punto di vista meramente pratico, diciamo che il punteggio minimo richiesto dall’istituzione di tuo interesse può già considerarsi “un buon TOEFL score“, se è quello che ti consente di raggiungere il tuo scopo!

Qual è un buon TOEFL score?

A questo punto dovrebbe essere chiaro: in vista del TOEFL la prima cosa da fare è conoscere il punteggio che ti permette di accedere al tuo obiettivo di studio o lavoro. In secondo luogo, ti occorre un valido corso di preparazione TOEFL, che attraverso esercitazioni mirate e tips indispensabili può farti raggiungere il TOEFL score che desideri e farti entrare nell’università dei tuoi sogni!

Per finire, ecco delle linee guida generali per leggere e interpretare i risultati: vedile come una panoramica per la maggior parte degli istituti che richiedono il TOEFL!

Meno di 80 – non è un punteggio altissimo. Questo piazzamento complica l’ammissione in una università anglofona, a meno di non entrare con riserva o avere un’eccellente application. Tuttavia, alcune università americane accettano un punteggio TOEFL inferiore a 80; lo stesso può dirsi per molti corsi di laurea di paesi non anglofoni.

80-90 – un range sufficientemente buono: dagli 80 punti in su è molto più probabile essere ammessi in molte università. Inoltre, questo TOEFL score ti garantisce l’accesso alle Grad Schools e quindi a titoli accademici avanzati, come dottorati e master (MS o MBA).

90-100 – un TOEFL score in questo range è perfetto e in linea con i requisiti per la maggior parte delle università. Non solo: con un punteggio così aumentano le tue possibilità di ottenere una posizione come Teaching Assistantship (TA), Research Assistantship (RA) e Graduate Assistantship (GA), in altre parole un piccolo impiego universitario retribuito!

100-110 – davvero un ottimo punteggio, che ti permette di considerare l’ammissione nelle università più prestigiose, come quelle della Ivy League!

110-120 – siamo nella fascia del punteggio massimo. Con un TOEFL score così l’ammissione è praticamente garantita, ma occhio agli altri requisiti!

Scarica la guida alle certificazioni della lingua inglese

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER