Lavorare viaggiando: 11 professioni per girare il mondo

Lavorare viaggiando: 11 professioni per girare il mondo

Alzi la mano chi non ha mai pensato, sospirando, “Come sarebbe bello lavorare viaggiando!”. In effetti guadagnare stando in giro per il mondo è un sogno per tutti ma per molti è anche una scelta di vita che permette di conciliare il lavoro con la passione per il viaggio. Anche se viaggiare e guadagnare allo
Tempo di lettura: 5 minuti
Pubblicato il Ottobre 6, 2015 - di alessia

Alzi la mano chi non ha mai pensato, sospirando, “Come sarebbe bello lavorare viaggiando!”.
In effetti guadagnare stando in giro per il mondo è un sogno per tutti ma per molti è anche una scelta di vita che permette di conciliare il lavoro con la passione per il viaggio.

Anche se viaggiare e guadagnare allo stesso tempo sembra, spesso, impossibile, ho buone notizie: ecco 11 professioni divertenti e stimolanti che ti permetteranno di mettere qualche soldo in tasca stando a zonzo per il globo!

  1. Per chi non teme l’altezza (ma anche per i nuotatori esperti)

Che dire? E’ risaputo che hostess e assistenti di volo (ma anche piloti) sono sexy! Lo dicono ricerche e sondaggi di ogni tipo. Cappellini e camicette ben stirate continuano a incantare schiere di passeggeri sognanti…non ti sembra un motivo sufficiente per candidarsi?
Ma se l’altezza ti spaventa o le vene varicose ti impediscono di decollare oltre le nuvole, una soluzione c’è: un impiego a bordo di una nave da crociera; ovviamente per esperti nuotatori o che non soffrano troppo il mal di mare.

  1. Il triangolo: lui, lei e il fotografo

Se sposarsi all’estero è diventata ormai una moda, anche le figure che ruotano attorno all’organizzazione della cerimonia si sono adeguate e non è raro che fotografi o wedding planner partano assieme agli sposi. Perciò, macchina fotografica al collo, tieniti pronto per uno strano “triangolo” lavorativo.

  1. Caro diario… di viaggio e online

Se stai leggendo questa guida ami, ovviamente, viaggiare ma se, allo stesso tempo, ami anche scrivere, perché non provare a diventare blogger di viaggi professionista? Sempre più spesso, infatti, i blog di viaggio sostituiscono le guide cartacee poiché sono più facili da usare e personalizzati. Con un po’ di pazienza (e un bel po’ di post all’attivo) potrai iniziare a sfruttare i banner pubblicitari.

  1. Do you speak italian?

Lo so, spesso noi italiani siamo un po’ gli ultimi della classe in fatto di lingue straniere. Ma c’è una lingua in cui, in effetti, siamo imbattibili: l’italiano! Che ne dici, quindi, di diventare insegnante? Ovviamente di lingua italiana e, ovviamente, all’estero.

  1. Barista/Cameriere/Lavapiatti

Questo è uno dei lavori fattibili in qualsiasi (o quasi) paese del mondo: sarà utile avere (almeno) una conoscenza di base della lingua straniera e un po’ di esperienza pregressa. Un consiglio per chi volesse proporsi come barman: Global Bartender Exchange.

  1. Oggi kiwi in Nuova Zelanda, domani fragole in Sud Africa

Il fruit picking, la raccolta della frutta, può rivelarsi una buona fonte di guadagno; si tratta di una professione stagionale sempre più diffusa (molto popolare in Oceania) che non richiede particolare esperienza. Purtroppo è un lavoro che può durare poco e dipende esclusivamente dal periodo dell’anno. Suggerimenti: pickyourown.org raccoglie tantissime offerte!

  1. Fare Busking

Fare l’artista di strada non è certo facile ma si tratta, sicuramente, di una professione stimolante e che permette di spostarsi parecchio. Le capitali europee (e non solo) pullulano di giocolieri, musicisti, maghi, trampolieri e sputafuoco. Versatilità, un pizzico di coraggio e la giusta dose di esibizionismo sono gli ingredienti giusti per arrivare lontano!

  1. Forbici, pettine e rasoio. Sempre.

Sono in molti quelli che riescono a pagarsi il viaggio portando con sé forbici e pettine e offrendo tagli di capelli negli ostelli a 5 dollari. Ovviamente un po’ di esperienza (o, in mancanza, un po’ di senso estetico) non guasta! In alternativa, se sei in grado di usare un uncinetto, puoi anche specializzarti nella realizzazione dei dread locks: un settore, quello dei rasta, che non soffre crisi e non ha molta concorrenza.

  1. YouTube aiutaci tu!

Diventare partner di YouTube è maledettamente difficile ma pensa che i primi 1000 canali della piattaforma (i più seguiti), guadagnano circa 25.000 dollari al mese! Perciò sii originale e condividi video che siano utili o possano davvero interessare gli altri. In alternativa, se il materiale scarseggia, punta tutto su gattini teneri e coccolosi. Il successo è assicurato!

  1. Vendi ciò che sai fare su Fiverr

Ogni backpaper che si rispetti conosce Fiverr, la piattaforma digitale sulla quale si possono vendere i propri servizi in giro per il mondo, per soli 5 dollari! Si può vendere di tutto: lavoretti di giardinaggio, creazione di PDF o Power Point, realizzazione di loghi, poesie o canzoni personalizzate. Non c’è davvero limite alla creatività!

  1. A caccia di gamberetti in Australia

Dulcis in fundo: una professione massacrante, nessun comfort per molti mesi, solitudine, intemperie, lavoro senza sosta. Se leggendo questa breve intro non sei ancora scappato, forse fare il marinaio su un peschereccio potrebbe essere ciò che fa per te. E’ una bella sfida, che si rivelerà anche una proficua fonte di guadagno: la pesca dei crostacei in Australia, infatti, è un’industria milionaria e i giovani marinai vengono pagati anche 2000 dollari a settimana!  

Dopo aver letto questa lista, che spero ti sia stata utile, non sarai più costretto a sottoporti a sperimentazione scientifica per guadagnare due soldini! Anche se non partirai marinaio, anche se non raccoglierai kiwi coi canguri, mi auguro di averti mostrato che il modo di guadagnare viaggiando esiste davvero! Il segreto sta nel trovare la professione giusta; quella che fa per te; che ti permette sempre di esprimere chi sei: sia nel tuo paese d’origine che in giro per il mondo!

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER