Infermieri in Australia: i documenti da presentare e l’iter da seguire

Infermieri in Australia: i documenti da presentare e l’iter da seguire

Per lavorare come infermiera (e ostetrica) in Australia bisogna essere registrati al Nursing and Midwifery Board of Australia (NMBA). E per farlo è necessario rispettare gli standard dell’ordine di medici e infermieri: l’Australian Health Practitioner Regulation Agency (AHPRA). Poichéin territorio australiano, ai candidati italiani è richiesto di partecipare al Bridging Program, un corso specifico e
Tempo di lettura: 2 minuti
Pubblicato il Agosto 10, 2016 - di alessia

Per lavorare come infermiera (e ostetrica) in Australia bisogna essere registrati al Nursing and Midwifery Board of Australia (NMBA). E per farlo è necessario rispettare gli standard dell’ordine di medici e infermieri: l’Australian Health Practitioner Regulation Agency (AHPRA).

Poichéla laurea in infermieristica rilasciata dalle università italiane non viene riconosciutain territorio australiano, ai candidati italiani è richiesto di partecipare al Bridging Program, un corso specifico e integrativo per gli international nurses. Ma in linea generale l’iter da seguire per poter ottenere l’abilitazione è questo:

  • Aver sostenuto e superato l’esame IELTS Academic con punteggio 7;
  • Aver preso parte al Bridging Program, un corso breve di 3 mesi per convalidare la laurea conseguita in Italia (chiamato anche Iron Program);
  • Registrazione all’ordine AHPRA previa presentazione di tutti i documenti necessari;
  • Possibilità di ottenere uno sponsor o richiedere un visto permanente.

Scarica la guida per infermieri all’estero

Una volta intrapresi e portati a termine tutti gli step si potrà finalmente ottenere l’abilitazione. Ma si raccomandano alcune accortezze:

  • È indispensabile avere un buon livello d’inglese; anzi, un ottimo livello d’inglese perché il requisito è quello di aver superato l’esame IELTS (nella versione Academic del test, quindi quella più complessa) con un punteggio minimo di 7 in ogni sua parte e non complessivamente;
  • Metti in conto che, per ottenere un livello di conoscenza della lingua inglese così alto partendo da un livello non troppo basso, sarà necessario circa un anno di studio continuativo;
  • Si tratta di un processo costoso poiché i Bridging Program hanno delle rette piuttosto elevate: circa $12.000.

Una volta terminata questa prima parte dell’iter, di solito, agli infermieri viene offerto un posto di lavoro in un ospedale o in una struttura sanitaria (quello che si chiama sponsor) ed è la scuola stessa ad assicurare dei contatti di lavoro e un breve periodo di praticantato. Una volta ottenuto lo sponsor si potrà richiedere il visto.

TO KNOW

Il visto può essere richiesto anche senza sponsor, optando cioè per uno degli skilled visa, i visti che vengono concessi sulla base di un alto profilo professionale e di un adeguato livello di conoscenza della lingua inglese. Molti international nurses scelgono questo tipo di visto poiché la professione è molto richiesta e permette di ottenere facilmente un visto anche senza sponsor.

Scarica la guida per infermieri all’estero

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER