8 film ambientati a Londra

8 film ambientati a Londra

Con l’arrivo dell’autunno e dei primi freddi, si moltiplicano i pomeriggi sul divano trascorsi in compagnia di un buon film, un gatto e una tazza di tè. Se stai, però, cercando uno spunto e non sai quale film guardare, qui troverai una lista che può esserti utile e d’ispirazione: 8 film ambientati a Londra. E perché proprio la
Tempo di lettura: 5 minuti
Pubblicato il Novembre 18, 2016 - di admin

Con l’arrivo dell’autunno e dei primi freddi, si moltiplicano i pomeriggi sul divano trascorsi in compagnia di un buon film, un gatto e una tazza di tè. Se stai, però, cercando uno spunto e non sai quale film guardare, qui troverai una lista che può esserti utile e d’ispirazione: 8 film ambientati a Londra. E perché proprio la capitale del Regno Unito? Perché è una città iconica, affascinante e ricca di dettagli che fanno subito atmosfera e riescono a collocare un film a metà fra il passato e il presente; insomma, Londra è un mix perfetto e irresistibile che, negli anni, ha fatto da set a film famosissimi come Arancia Meccanica, Sliding Doors, Il Diario di Bridget Jones, Harry Potter o Notting Hill, per citarne solo alcuni.

Quindi, prendi nota e corri a munirti di tè, gatto e coperta; buona visione!

Scopri di più sui corsi di Inglese per Viaggiatori

A Fish Called Wanda – Un pesce di nome Wanda (1988)

Questa è una pellicola tutta da ridere che valse addirittura l’Oscar a Kevin Kline come miglior attore non protagonista, il BAFTA a John Cleese come miglior attore protagonista e a Michael Palin come non protagonista. La storia è quella di un gruppo di sgangherati rapinatori alle prese con un furto di gioielli e con un pesce (ovviamente di nome Wanda). Assolutamente da vedere!

From Hell – La vera storia di Jack lo squartatore (2001)

Un film ispirato alla storia del serial killer più famoso e spietato del Regno Unito: “Jack lo Squartatore”, personaggio del quale non si conosce ancora la vera identità. La pellicola è ambientata nella fumosa, cupa e degradata Londra del 1888, anno in cui lo sconosciuto assassino iniziò a mietere vittime fra le prostitute del poverissimo quartiere di Whitechapel. Sulle tracce del misterioso maniaco c’è il bello e tenebroso ispettore Abberline (Johnny Deep) che non si risparmia lunghe sessioni a base di assenzio ed oppio. In 3 parole: angosciante, crudele e cupo… ma da vedere!

Oliver Twist (2005)

Il film di Roman Polański è tratto dall’omonimo romanzo di Charles Dickens e, come il libro, anche questo è davvero commovente! La trama è nota a tutti e la storia è ambientata in una Londra cupa e spietata ai tempi della prima rivoluzione industriale; qui il piccolo Oliver, rimasto solo al mondo, impara a vivere e a cavarsela senza l’aiuto di (quasi) nessuno. Triste ma un must!

V for Vendetta – V per Vendetta (2005)

La pellicola è uscita nel 2006 e la storia è tratta dalla graphic novel scritta da Alan Moore e illustrata da David Lloyd. Stavolta Londra fa da scenario a una vicenda distopica e futuristica: la Gran Bretagna è, infatti, governata da un regime repressivo e tirannico al quale si oppone un misterioso personaggio che, indossando una maschera ispirata a Guy Fawkes, inneggia alla rivoluzione. Ricorda molto 1984 di Orwell.

28 Weeks Later – 28 settimane dopo (2007)

Si tratta di un film horror fantascientifico diretto dal regista Juan Carlos Fresnadillo e sequel di 28 giorni dopo, iconica pellicola di Danny Boyle già ambientata fra Londra e Manchester. La trama è sempre la stessa: la Gran Bretagna è devastata da una misteriosa epidemia che si diffonde tra gli esseri umani e li trasforma in zombie cannibali aggressivi e spietati. Il titolo della pellicola si riferisce al periodo di quarantena a cui vengono sottoposti gli infetti: dopo questo lasso di tempo, infatti, questi muoiono di inedia. Ma siamo sicuri che il virus sia davvero stato debellato?

Love Actually – L’amore davvero (2003)

Anche solo per il cast stellare, questo film vale la pena: Hugh Grant, Colin Firth, Emma Thompson, Liam Neeson, Alan Rickman e Keira Knightley fra gli altri. Come già dice il titolo, la morale della pellicola è una sola: l’amore è dappertutto! E non solo quello romantico ma anche quello fraterno, quello fra due amici oppure un amore platonico; insomma, qualunque sia il tipo di amore, l’importante è che ci sia e che le persone si accorgano di quanto sono fortunate a poterlo vivere. In una parola: dolceamaro.

Bend It Like Beckham – Sognando Beckham (2002)

Jess è una ragazza indiana che vive a Londra; la sua famiglia la vorrebbe iscritta al college e magari (futuro) avvocato di successo. Tuttavia la sua grande passione è il calcio e il suo sogno è quello di diventare una calciatrice famosa e brava come il suo idolo: David Beckham. Questo è lo spunto per una commedia spassosa e divertente ma che fa anche riflettere sulle differenze fra giovani e meno giovani e fra Oriente ed Occidente; il tutto sullo sfondo di una Londra multiculturale e cosmopolita. Un film da ridere e che fa pensare!

About a Boy – Un ragazzo (2002)

Nel 1998 il bestseller omonimo di Nick Hornby a cui il film si ispira vendette così tante copie da diventare uno dei libri inglesi più venduti di tutti i tempi! Hugh Grant interpreta Will, un ricco scapolo londinese che vive fra locali e belle donne (delle quali, ovviamente, non ricorda neppure il nome). Pensando che i gruppi di madri single siano un buon territorio in cui “cacciare nuove prede amorose”, Will si imbatte in Marcus, un bimbo che vive solo con la madre molto depressa e aspirante suicida. Risate e lacrime sono gli ingredienti di questa commedia condita anche di una buona dose di humor inglese. Da vedere ma in lingua originale!

Scopri di più sui corsi di Inglese per Viaggiatori

 

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER