Testo in inglese sul lavoro da grande

Testo in inglese sul lavoro da grande

“Da grande voglio fare il calciatore”, “da grande voglio fare la cantante”: chi non ha un sogno nel cassetto? Siamo tutti grandi sognatori, poi crescendo i nostri sogni cambiano forma, dimensione, possono trasformarsi in qualcosa di diverso oppure realizzarsi così come li avevamo immaginati per anni! Ad ogni modo parlare di sogni è qualcosa che
Tempo di lettura: 6 minuti
Pubblicato il Gennaio 20, 2020 - di alessia

“Da grande voglio fare il calciatore”, “da grande voglio fare la cantante”: chi non ha un sogno nel cassetto? Siamo tutti grandi sognatori, poi crescendo i nostri sogni cambiano forma, dimensione, possono trasformarsi in qualcosa di diverso oppure realizzarsi così come li avevamo immaginati per anni! Ad ogni modo parlare di sogni è qualcosa che ti fa sentire bene e parlarne in un’altra lingua, non solo è stimolante, ma è anche necessario. Oggi scopriremo insieme come parlare di futuro in inglese, con tante frasi ed espressioni tipiche che puoi utilizzare per scrivere un testo in inglese sul lavoro da grande… il lavoro che hai sempre sognato!

Testo in inglese sul lavoro da grande: ripassiamo i tempi futuri

Il verbo inglese to grow up (“crescere”) è un verbo che probabilmente non ti è nuovo. Tuttavia questo non significa che sia sempre usato correttamente, anzi, uno degli errori più comuni associati a questo verbo è il suo uso improprio. To grow up significa crescere anagraficamente. Questo è tutto. Il verbo non indica, ad esempio, l’attività di una persona che si prende cura di un bambino, né può essere usato per descrivere qualcosa di diverso dai bambini (e, a volte, dagli animali). Piante, capelli, profitto, dimensione della popolazione: sono tutte cose per le quali, in inglese, si utilizza la parola grow (e non grow up). Spesso si fa confusione con questo verbo, quindi è bene fare chiarezza.
Se, per esempio, la tua insegnante ti ha dato il compito di scrivere un testo in inglese sul lavoro da grande ma non sai da dove cominciare, questa piccola guida ti svolterà la giornata!

Innanzitutto, questo argomento riguarda cose che devono ancora accadere, per questo motivo è importante sapere quali tempi verbali usare per esprimere correttamente le proprie idee. In genere, il futuro di cui parliamo non è altro che una proiezione dei nostri piani, desideri, intenzioni, speranze e previsioni. Tutte queste idee possono essere trasmesse con tre diversi tempi: Present Continuous, going to e Future Simple. Ognuno di questi ha un uso e un significato diverso e specifico: vediamoli meglio.

Piani prefissati: Present Continuous

Incontrare un amico, prendere un treno o un aereo, prenotare una cena, avere degli incontri di lavoro: questi sono alcuni esempi di date stabilite che inseriamo nei calendari.

I’m going to Milan on Friday evening. Usando il Present Continuous, capisco che chi sta parlando ha comprato il biglietto, che ha pianificato questo viaggio e che c’è un orario, una data e un luogo precisi.

I’m meeting my friends later tonight. Qui chi parla ha già fatto progetti con gli amici. L’orario potrebbe variare, ma la data è certa, così come la presenza di altre persone. Da questa frase capisco che il piano è stato fatto in precedenza, che è stato concordato e non può essere cambiato.

Qualsiasi attività futura che scrivi sul calendario/agenda/diario, qualsiasi cosa per la quale hai comprato un biglietto, fatto una prenotazione o prenotato un tavolo, tutto questo si esprime con il Present Continuous.

Intenzioni future: going to

A volte hai delle attività che sai che farai in futuro o che vuoi fare in futuro, ma che non sono ancora appuntate in calendario. Per queste intenzioni future, usiamo il termine going to.

I’m going to Milan on Friday evening. I’m going to bring my laptop and I’m going to do some work on the train. Vedi la differenza? La prima frase è un piano stabilito e messo a calendario. Le altre due idee esprimono soltanto l’intenzione.

I’m meeting my friends later tonight. We’re going to go to the mall and we’re going to buy some new jeans. Chi sta parlando ha già fissato di incontrare i suoi amici, ma i programmi della serata non sono ancora certi, per questo è richiesta la presenza di going to.

Se osservi il cielo e vedi che non promette niente di buono o se hai appena rotto il vaso preferito di tua madre e temi la reazione al suo arrivo, stai facendo una previsione. Queste previsioni si basano su delle prove concrete e quindi devi usare sempre il going to.

Decisioni e reazioni spontanee: Future Simple

Ogni attività e azione futura che deciderò nel momento esatto in cui parlerò dovrà essere espressa, invece, con il Future Simple. Mi preme sottolineare che il futuro semplice è sempre una reazione a una situazione:

A: “I’m thirsty.”
B: “I’ll get you a glass of water!”

Anche le promesse e le previsioni senza prove vengono espresse con il Future Simple. Entrambe queste idee rientrano nella categoria della decisione spontanea o reazione alla situazione:

I’m going to Milan on Friday evening. I’m going to bring my laptop and I’m going to do some work on the train. I’ll call you when I arrive at Milano Centrale. 

In questo caso, prometto di chiamare quando arrivo: usiamo il futuro semplice.

I’m meeting my friends later tonight. We’re going to go to the mall and we’re going to buy some new jeans. I hope the shops won’t be too crowded. 

L’ultima frase è una supposizione senza prove concrete, qualcosa che il soggetto ha pensato in quel momento e quindi dobbiamo usare il futuro semplice. Può essere utile scomporre i tre futuri come segue: il Present Continuous e il Future Simple hanno usi opposti, mentre il going to è per tutto ciò che sta nel mezzo.

When I grow up, I’m going to be an astronaut. I will wear a big space suit, and I will explore space with my friends.

When I grow up, I want to be an astronaut. I’m going to drive a spaceship and make friends with aliens. I will be the best astronaut!

Questi esempi sono tutte previsioni! Ma la presenza di prove non è qui un elemento così determinante per decidere se usare il going to o il Future Simple: a volte siamo semplicemente guidati dalla nostra immaginazione e quindi l’uso di questi due futuri è più flessibile e intercambiabile.

Testo in inglese sul lavoro da grande: when I grow up

Ecco un breve testo in inglese sul lavoro da grande che può esserti d’aiuto:

When I grow up I want to be a doctor. I’m going to be a very nice doctor, and I wont make my patients cry. I’m going to have a lot of candy in my office to give to the kids, and I won’t every give them shots! I’m going to study very hard because my parents say that you have to be very smart to be a doctor!

Come vedi, il futuro fa veramente la parte del leone quando parliamo dei nostri sogni e delle nostre ambizioni: per esempio, sei sicuro di saper usare will senza errori? Ci sono tante cose della grammatica inglese che diamo per scontate, ma in realtà la differenza tra un livello e un altro sta proprio nel saper cogliere al meglio le sfumature, come farebbe un madrelingua! Se vuoi cimentarti in una conoscenza più avanzata ti consiglio di frequentare un corso di inglese, grazie al quale potrai approfondire i temi ai quali spesso non viene concesso il giusto spazio nei programmi scolastici tradizionali.

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER