I taxi gialli di New York: la guida completa

I taxi gialli di New York: la guida completa

Inutile dirlo: i taxi a New York sono inconfondibili; un vero e proprio simbolo della Big Apple. Li hai visti in centinaia di film, telefilm e fotografie; in più gli Yellow cab hanno quel sapore esotico che tanto manca ai taxi nostrani… basta un gesto, un fischio, un passo per chiamarli. Incredibile! [su_spacer] I taxi gialli
Tempo di lettura: 4 minuti
Pubblicato il Ottobre 20, 2016 - di alessia

Inutile dirlo: i taxi a New York sono inconfondibili; un vero e proprio simbolo della Big Apple. Li hai visti in centinaia di film, telefilm e fotografie; in più gli Yellow cab hanno quel sapore esotico che tanto manca ai taxi nostrani… basta un gesto, un fischio, un passo per chiamarli. Incredibile!

I taxi gialli di New York: la guida completa

  • I taxi gialli newyorkesi sono più di 10.000. Lo sapevi?
  • Quando chiami un taxi a New Yorkdevi prestare grande attenzione all’insegna sul tettuccio.Se questa è illuminata significa che la vettura è libera (e quindi è probabile che si fermerà); se, invece, l’insegna è spenta il taxi è occupato (e il tassista tirerà dritto). Infine se l’insegna è illuminata solo sui lati significa che il taxi è Off-Duty, cioè fuori servizio.
  • I taxi possono portare fino a un massimo di 4 persone (escluso il conducente): 3 sedute dietro e una a fianco dell’autista. In più i bimbi di età inferiore ai 7 anni possono considerarsi passeggeri supplementari se siedono sulle gambe di un adulto sul sedile posteriore.
  • Quando dai l’indirizzo di destinazione al conducente, ricordati di specificare sempre l’incrocio di riferimento (almeno il più vicino) o il numero civico del luogo in cui desideri andare poiché le Avenue sono davvero lunghissime. Per esempio sarà meglio dire “the corner of X Avenue with Xth Street” piuttosto che il nome dell’hotel in un inglese stentato.
  • Cercare di prendere un taxi durante le rush hours, ovvero tra le 4 e le 6 del pomeriggio, può essere un’impresa difficilee la metropolitana, soprattutto verso le 4, si rivelerà la tua migliore amica!

Yellow cab

Ricorda che i taxi ufficiali sono quelli gialli; tutte le altre auto sono guidate da autisti privati non regolamentati e che, probabilmente, cercheranno di guadagnare sulle tariffe. Tuttavia se tu fossi costretto a prendere un “taxi abusivo”, assicurati di accordarti in anticipo sulla tariffa con l’autista. Altrimenti rischi di dover corrispondere una cifra notevole al tuo arrivo! Ma non temere poiché alcuni di questi tassisti fanno parte del circuito Uber.

Se, invece, hai bisogno di un’auto a una certa ora in un certo luogo (per esempio sotto il tuo hotel) farai bene a prenotare online. Numerose sono le compagnie che offrono questo servizio con auto ed autista privato anche se le tariffe sono, di solito, un po’ più alte.

Green cab

Non devi spaventarti se, passeggiando per NY, ti imbatterai in taxi… verdi! Sono i Boro taxi, quelle vetture che si trovano anche fuori da Manhattan. I taxi gialli, di solito, si muovono nella zona dalla 110th strada a nord fino a Battery Park a sud; se per caso tu ti trovassi fuori da questa area, sarebbe molto probabile non riuscire a trovare uno Yellow cab. A Brooklyn, nel Bronx e nel Queens, invece,ti basterà alzare la manina e chiamare un taxi verdi che ti porterà dove vuoi, anche in centro a Manhattan.

Prezzi

  • Quota fissa di partenza: $ 2,50;
  • Ogni 1/5 di miglio (4 Blocks) scatta l’additional unit: $0,50;
  • Ogni 60 secondi di inattività o sosta: $ 0,50;
  • Dopo le 8 p.m. e fino alle 6 a.m.: $ 0,50;
  • Tariffa fissa da e per aeroporto JFK da Manhattan: $ 52,00 esclusi i pedaggi autostradali.

Infine ricorda che:

  • Tutti i taxi sono abilitati ai pagamenti con Carta di Credito;
  • Dal prezzo del tassametro è sempre esclusa la mancia che, di solito, ammonta al 10% – 15% della tariffa;
  • Per le corse effettuate fuori dai confini cittadini, il costo andrà negoziato con il tassista prima di iniziare il viaggio: in questi casi, infatti, non si usa il tassametro;
  • Per i taxi con licenza di NY i bagagli viaggiano sempre gratuitamente (taxi con licenze diverse sono regolamentati in maniera differente).

Curiosità

Il famosissimo brano Big Yellow Taxi fu scritto e interpretato nel 1970 da Joni Mitchell ma, a dispetto del titolo, ha poco a che fare con la città di New York. Infatti Joni ebbe l’idea per il brano durante un viaggio alle Hawaii! Affermò che guardandodalla finestra dell’hotel poteva vedere l’oceano Pacifico ma anche il parcheggio sottostante all’albergo ed è così che nacque uno dei primi brani ambientalisti della storia della musica!

E per quanto riguarda il big yellow taxi del testo non è chiaro se si tratti effettivamente di un taxi (sul quale l’old man cantato da Joni se ne sarebbe andato) oppure se la cantante stia parlando delle autorità canadesi che, fino al 1986, avevano in dotazione proprio automobili gialle (e quindi l’old man sarebbe stato arrestato!).

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER