I migliori album del 2016 secondo Rolling Stone

I migliori album del 2016 secondo Rolling Stone

Anche quest’anno, come ogni anno, la famosa rivista Rolling Stone ha stilato una classifica dei migliori 50 album del 2016: alcuni ce li aspettavamo; altri sono new entry; qualcuno è un veterano; poi ci sono alcuni album che sono solo l’ultimo saluto di cantautori e musicisti che ci hanno lasciato proprio in questo 2016. Se vuoi, qui puoi
Tempo di lettura: 5 minuti
Pubblicato il Dicembre 13, 2016 - di alessia

Anche quest’anno, come ogni anno, la famosa rivista Rolling Stone ha stilato una classifica dei migliori 50 album del 2016: alcuni ce li aspettavamo; altri sono new entry; qualcuno è un veterano; poi ci sono alcuni album che sono solo l’ultimo saluto di cantautori e musicisti che ci hanno lasciato proprio in questo 2016. Se vuoi, qui puoi trovare la classifica completa stilata dal famosissimo magazine: in ogni caso io parlerò solo delle prime 10 posizioni. E, allora, quali sono i migliori album del 2016 secondo Rolling Stone?

10. Jeffery – Young Thug

Un album controverso, quello in decima posizione: il rapper di Atlanta Young Thug, infatti, qui omaggia i suoi idoli ma lo fa con sottile ironia e parole piuttosto taglienti. Sono stati soprattutto i versi e lo stile eccentrico dell’artista a permettergli “l’ingresso” nella top ten di Rolling Stone: i testi del rapper, infatti, sono sempre ironici, ricchi di giochi di parole assolutamente non convenzionali e per niente misurati!

9. You want it darker – Leonard Cohen

L’ultimo album del famoso cantautore canadese è uscito il 21 ottobre, proprio qualche settimana prima che questi venisse a mancare. Il magazine Rolling Stone ha definito quest’ultimo lavoro “il potente capitolo finale di una carriera piena di brani dalla bellezza struggente”. E personalmente, concordo!

8. The Life of Pablo – Kanye West

Ottava posizione per l’ultimo album del marito di Kim Kardashian che, ultimamente, ha fatto molto discutere di sé a proposito di un presunto crollo mentale e dell’annullamento delle date del tour. Ma, gossip a parte, lo stesso West ha paragonato il proprio ultimo lavoro ad “un’opera d’arte moderna, la quale respira e si modifica di continuo”. E infatti The Life of Pablo è sottoposto a numerose modifiche ed è caratterizzato da una forte contaminazione di generi.

7. Blue & Lonesome – Rolling Stones

L’ultima fatica del gruppo di veterani (e mostri sacri) capitanato da Mick Jagger segna il ritorno della band al blues delle origini. Il lavoro uscito il 2 dicembre, infatti, è il primo del gruppo contenente solo cover di alcuni classici del genere blues come “Hate to See You Go” di Little Walter e “Ride ‘Em On Down” di Eddie Taylor (il cui video merita tantissimo!)

6. A Moon Shaped Pool – Radiohead

Un ritorno in grande stile dopo 5 anni di “limbo”, quello dei Radiohead. Nelle parole dei redattori di Rolling Stone si tratta di “un album dalla bellezza incantevole, impreziosito dall’uso di violino, pianoforte e chitarra acustica. L’album più meravigliosamente bello della band!”.

5. Blonde – Frank Ocean

Strana scelta questa che si trova in quinta posizione: si tratta di un album che raccoglie brani a metà fra r&b e neo soul, uscito il 20 agosto, pare più per rispettare un impegno con la casa discografica che per altro. Sì, perché si parlava del nuovo album di Frank Ocean da ben 4 anni… 4 anni di silenzio, in effetti. Ma non è un caso che si trovi in questa classifica: fra i produttori ci sono anche Kanye West e Pharrell Williams.

4. Teens of Denial – Car Seat Headrest

Al quarto posto troviamo una band indie rock che, nelle parole di Rolling Stone, “Come i Nirvana riuscivano a far convivere calma ed esplosività nei loro pezzi, così i Car Seat Headrest sanno creare brani intimi ed epici allo stesso tempo”. Sono hipster,  affascinanti, strani e cantano (come i Nirvana) anche di droghe e belle donne.

3. Coloring Book – Chance the Rapper

Sonorità hip hop che si fondono mirabilmente con il gospel: il risultato sono canzoni piene di gioia, entusiasmo e spiritualità che tuttavia guardano ai temi più attuali del nostro tempo.

2. Blackstar – David Bowie

Sul secondo gradino del podio si trova l’album del compianto Bowie, uscito a sorpresa l’8 gennaio 2016, giorno del 69esimo compleanno del cantante deceduto due giorni dopo l’uscita del disco. Queste tristi circostanze e brani come “Lazarus” hanno consacrato Blackstar vero e proprio “testamento intellettuale” del Duca Bianco. Rolling Stone scrive: “Dopo 50 anni, David Bowie riesce ancora a scioccare le persone. Blackstar rimane un’ispirazione e una sfida per tutti noi”.

1. Lemonade – Beyoncé

And the winner is… Beyoncé! Quando l’album è uscito, il 23 aprile di quest’anno, se ne è fatto subito un gran parlare, principalmente per un motivo: nel disco, infatti, la bellissima ex Destiny’s Child parlava apertamente di un tradimento subito da parte del marito, Jay Z, e nel farlo adoperava toni tutt’altro che concilianti (il video sotto, lo dimostra). Ma, gossip a parte, l’ultimo lavoro della Knowles si merita davvero la vetta di questa top ten poiché si tratta di un’opera potente e politica, ideata da una donna pienamente cosciente di se stessa e della propria forza. Beyoncé qui veste i panni della femminista moderna, adulta e impegnata e in più denuncia senza timore che, ancora oggi, negli USA, gli afroamericani subiscono violenze e discriminazioni da parte della società bianca. Well done!

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER