David Bowie – “Heroes”

David Bowie – “Heroes”

Il brano di oggi è un vero classico, un pilastro della musica mondiale, un pezzo che ha fatto la storia e che, nonostante gli anni, conserva intatti il suo fascino e la sua incredibile carica emozionale. Sto parlando di “Heroes”, successo musicale di David Bowie (venuto tristemente a mancare l’anno scorso) risalente al 1977: un brano che, nonostante
Tempo di lettura: 4 minuti
Pubblicato il Aprile 13, 2017 - di alessia

Il brano di oggi è un vero classico, un pilastro della musica mondiale, un pezzo che ha fatto la storia e che, nonostante gli anni, conserva intatti il suo fascino e la sua incredibile carica emozionale. Sto parlando di “Heroes”, successo musicale di David Bowie (venuto tristemente a mancare l’anno scorso) risalente al 1977: un brano che, nonostante i 40 anni di anzianità, ha ancora un suo perché!

Fu composto in un periodo molto particolare della vita del Duca Bianco: Bowie, infatti, viveva a Los Angeles e stava attraversando un periodo difficile a causa dell’abuso di droghe ed alcol; fino al suo trasferimento a Berlino, momento che segnò la sua risalita professionale e umana. Proprio nella città tedesca, infatti, compose “Heroes”: uno dei suoi successi più amati, inserito da Rolling Stone alla posizione numero 46 della classifica delle 500 migliori canzoni di sempre.

“Heroes”

In un mondo distrutto e malato, diremmo oggi post-apocalittico, “Heroes” rappresenta il grido disperato dell’ultimo romantico sulla terra: il protagonista, infatti, prega la sua ragazza di non andarsene e di non scegliere la strada più semplice perché «We can be heroes, just for one day». La canzone è pensata proprio sullo sfondo del Muro di Berlino, ostacolo che dividerebbe due innamorati (e due paesi). Bowie dichiarò che l’ispirazione per il brano gli venne osservando il produttore Tony Visconti e la corista Antonia Maaß abbracciarsi di fronte ad una finestra che si affacciava proprio sul muro.

Uso di wish per esprimere rimpianto

La canzone è piuttosto semplice da capire, i termini si ripetono uguali diverse volte e non sono troppo complessi. Tuttavia ci sono alcuni passaggi che è meglio chiarire, in particolare quelli in cui si usa wish per esprimere un rimpianto o per parlare di situazioni irrealizzabili.

La costruzione retta dal verbo wish è utile per parlare di una situazione immaginaria e irrealizzabile nel presente, nel futuro o nel passato. In pratica corrisponde all’espressione italiana “vorrei” anche se, a differenza dell’italiano, questo verbo non può mai essere seguito dall’infinito.

Come si forma

Wish per esprimere un desiderio irrealizzabile riferito al presente o al futuro:

soggetto + wish + soggetto
+
simple past (affermativo/negativo)
could/couldn’t + forma base
would/wouldn’t + forma base

Wish per esprimere un desiderio irrealizzabile riferito al passato:

soggetto + wish + soggetto
+
past perfect (affermativo/negativo)

Esempi:

I wish you could swim

I wish you would stop smoking

I wish you were here

I wish I had an umbrella

 

David Bowie – “Heroes”

I, I will be king
And you, you will be queen
Though nothing will drive them away
We can beat them, just for one day
We can be Heroes, just for one day

And you, you can be mean
And I, I’ll drink all the time
‘Cause we’re lovers, and that is a fact
Yes we’re lovers, and that is that

Though nothing, will keep us together
We could steal time,
just for one day
We can be Heroes, for ever and ever
What d’you say?

I, I wish you could swim
Like the dolphins, like dolphins can swim
Though nothing,
nothing will keep us together
We can beat them, for ever and ever
Oh we can be Heroes,
just for one day

I, I will be king
And you, you will be queen
Though nothing will drive them away
We can be Heroes, just for one day
We can be us, just for one day

I, I can remember (I remember)
Standing, by the wall (by the wall)
And the guns shot above our heads
(over our heads)
And we kissed,
as though nothing could fall
(nothing could fall)
And the shame was on the other side
Oh we can beat them, for ever and ever
Then we could be Heroes,
just for one day

We can be Heroes
We can be Heroes
We can be Heroes
Just for one day
We can be Heroes

We’re nothing, and nothing will help us
Maybe we’re lying,
then you better not stay
But we could be safer,
just for one day

Oh-oh-oh-ohh, oh-oh-oh-ohh,
just for one day

Vocabulary

Though: however, tuttavia;

Drive them away: to drive something away significa allontanare;

Beat: battere, vincere;

Mean: misero, meschino;

Steal: rubare;

Shame: vergogna;

lying: -ing form del verbo “mentire”.

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER