I veri motivi per cui imparare l’inglese

I veri motivi per cui imparare l’inglese

Lo hai studiato a scuola, ti hanno sempre detto che ti sarebbe stato utile…ma presto o tardi ti sei chiesto: perché devo imparare l’inglese? Cominciamo col dire che ci sono tanti motivi (e molti vantaggi) per studiare una seconda lingua: scoprire e approfondire una nuova cultura, migliorare le tue opportunità di lavoro, capire un film
Tempo di lettura: 2 minuti
Pubblicato il Dicembre 16, 2015 - di alessia

Lo hai studiato a scuola, ti hanno sempre detto che ti sarebbe stato utile…ma presto o tardi ti sei chiesto: perché devo imparare l’inglese? Cominciamo col dire che ci sono tanti motivi (e molti vantaggi) per studiare una seconda lingua: scoprire e approfondire una nuova cultura, migliorare le tue opportunità di lavoro, capire un film o una canzone in lingua originale. Inoltre i ricercatori hanno scoperto che apprendere una lingua cambia il tuo cervello e aumenta la tua capacità di trattare le informazioni.

La maggioranza delle persone sceglie di imparare l’inglese perché è una lingua importantissima, impiegata e utilizzata in tantissimi campi: scienza, medicina, politica, aviazione; anche le Olimpiadi si tengono in inglese! Per questi e tantissimi altri motivi in tutto il mondo si vuole imparare l’inglese: è una vera e propria English Mania!

Devo imparare l’inglese…perché è la lingua del mondo

A parlare di English Mania è Jay Walker in un celebre TED Talk, nel quale spiega i motivi per cui il mondo intero va nella direzione dello studio dell’inglese e illustra come funziona, in particolare, in Cina. Obbligatorio per legge a partire dai primissimi anni scolastici, passando per le adunate nelle quali migliaia di persone ripetono frasi in inglese, gli studenti si impegnano moltissimo nell’apprendimento di questa lingua. Superare brillantemente gli esami finali – ben il 25% della valutazione dipende dall’esito della prova in inglese – significa cambiare in meglio la propria situazione economica e lavorativa futura.

Due miliardi di persone al mondo studiano e perfezionano l’inglese, e le spiegazioni che Walker dà a questo fenomeno sono interessanti. La prima e sicuramente più importante è quella di avere un numero maggiore di opportunità. In Cina come in India, Latino-america o Europa, la motivazione è comune: “devo imparare l’inglese per migliorare la mia vita”, che questo significhi ampliare le proprie possibilità lavorative, pagare una scuola migliore o mettere del cibo di qualità in tavola. In secondo luogo, lo si studia perché tutto il mondo lo parla. Prima o seconda lingua ufficiale in moltissimi paesi e in quasi tutte le organizzazioni internazionali, l’inglese è il mezzo con cui puoi sentirti davvero abitante del mondo ed entrare in una conversazione globale, proporre soluzioni a problemi globali di cui altrimenti non saresti a conoscenza. Da qui la terza ragione: l’inglese è la lingua del problem solving. La English Mania è infatti un punto di svolta che rappresenta il bisogno di una lingua comune e la speranza di agire per un futuro migliore.

 

Perché studiare inglese? Due ragioni in più

E tu hai trovato la tua motivazione? Quella che ti ha convinto a dirti “devo imparare l’inglese” indipendentemente da quanto tempo potrebbe volerci? Grandioso! Ciascuno può trovare la propria e io voglio suggerirti le mie due preferite. La prima è che una grandissima parte della rete è in inglese: conoscere questa lingua ti apre le porte a una marea di conoscenze che spesso non trovi in italiano (o trovi in modo incompleto) sui più svariati campi. Notizie, blog, informazioni, tutorial, interessi di nicchia: l’inglese ti permette di informarti meglio su qualsiasi cosa, letteralmente. La seconda ragione riguarda lo studio e il lavoro: senza l’inglese ti perdi esperienze come vacanze studio, tirocini ed Erasmus, un bel salto di carriera, o magari un master o una prestigiosa università!

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER