Cos’è il Columbus Day e cosa si festeggia?

Cos’è il Columbus Day e cosa si festeggia?

Hai mai sentito parlare del Columbus Day, il Giorno di Colombo? Oggi ti spiegherò cos’è ma anche quando e dove si festeggia. Tieniti pronto: in questa festa c’è tanto orgoglio italiano ma anche tante (e aspre) critiche! Finalmente scopriamo le carte di una festività molto importante per tutto il mondo americano e non solo. Cosa
Tempo di lettura: 3 minuti
Pubblicato il October 9, 2017 - di alessia

Hai mai sentito parlare del Columbus Day, il Giorno di Colombo? Oggi ti spiegherò cos’è ma anche quando e dove si festeggia. Tieniti pronto: in questa festa c’è tanto orgoglio italiano ma anche tante (e aspre) critiche! Finalmente scopriamo le carte di una festività molto importante per tutto il mondo americano e non solo.

Cosa si festeggia?

Durante il Giorno di Colombo si commemora l’arrivo di Cristoforo Colombo nel Nuovo Mondo, il 12 ottobre del 1492.

Quando si festeggia?

Convenzionalmente, dal 1971,il Columbus Day si festeggia il secondo lunedì del mese di ottobre(proprio oggi), in concomitanza con il Giorno del Ringraziamento canadese. Tuttavia la data reale dell’anniversario è il 12 ottobre.

Dove si festeggia?

In quasi tutta l’America: Stati Uniti, America Centrale e Latina. La festa ha nomi diversi a seconda del paese:  Día de las Culturas in Costa Rica, Discovery Day alle Bahamas, Día de la Hispanidad in Spagna, (da poco rinominato) Día de la Resistencia Indígena in Venezuela.

La storia e le critiche

Il Columbus Day fu celebrato per la prima volta da un gruppo di italiani emigrati a San Francisco nel 1869. Nel 1905 il primo stato a riconoscere ufficialmente la ricorrenza fu il Colorado; poi, nel 1937, il presidente Roosevelt stabilì che diventasse festa nazionale in tutti gli Stati Uniti.

Negli ultimi anni sono state mosse molte critiche alla festa:Cristoforo Colombo, infatti, da molti è visto come colui che diede inizio alle vessazioni nei confronti delle popolazioni indigene: lo sbarco degli Europei nelle Americhe portò infatti alla morte di gran parte della popolazione nativa.In più alcuni sostengono che Colombo non dovrebbe essere festeggiato poiché egli non scoprì effettivamente l’America ma arrivò solo fino alle coste di San Salvador. Recentemente si sono verificati numerosi atti vandalici contro le statue rappresentanti simboli o personaggi legati alla cultura italo-americana o contro quelle dello stesso Cristoforo Colombo; il sindaco di New York, Bill de Blasio, ha da poco inserito Colombo nella lista degli oppressori con conseguente boicottaggio della festa da parte dei rappresentanti della comunità italiana della Grande Mela.

A seguito delle critiche mosse, alcune città hanno annullato la festività e l’hanno sostituita con una giornata di commemorazione delle popolazioni indigene.

Come si festeggia?

È soprattutto la comunità italo-americana ad aver da sempre festeggiato la ricorrenza con grande sentimento… orgogliosa del fatto che Cristoforo Colombo fosse un navigatore italiano!

Negli Stati Uniti il Giorno di Colombo è festa nazionale e quindi banche e uffici pubblici sono chiusi e si festeggia in molti modi, per esempio l’Empire State Building di New York accende le luci riproducendo il tricolore italiano. Comunqueil modo migliore per godersi la festa è partecipare ad una delle tante parate organizzate in tutta l’America;la più famosa è quella di New York che si snoda lungo la Fifth Avenue, dalla 44th Street fino alla 72nd.

Scopri la Guida per scegliere la Scuola di Inglese

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER