L’inglese per i dipendenti? Accessibile con il welfare aziendale

L’inglese per i dipendenti? Accessibile con il welfare aziendale

Incrementare il benessere dei lavoratori, aumentare la produttività e migliorare il clima nel luogo di lavoro: sono sempre di più le realtà che oggi ricorrono al welfare a beneficio della soddisfazione dei propri collaboratori. Ma cosa si intende per voucher e welfare aziendale? Con questa espressione ci si riferisce a un insieme di servizi e
Tempo di lettura: 3 minuti
Pubblicato il November 16, 2020 - di Sara

Incrementare il benessere dei lavoratori, aumentare la produttività e migliorare il clima nel luogo di lavoro: sono sempre di più le realtà che oggi ricorrono al welfare a beneficio della soddisfazione dei propri collaboratori. Ma cosa si intende per voucher e welfare aziendale? Con questa espressione ci si riferisce a un insieme di servizi e benefici non monetari messi in atto a integrazione del reddito, utilizzabili attraverso lo strumento del voucher. Il principale vantaggio di queste misure? Se sei un dipendente e il tuo datore di lavoro mette a disposizione dei voucher per i corsi d’inglese, puoi approfittare di questa opportunità per dotarti di conoscenze strategiche e migliorare notevolmente le tue possibilità di carriera.

L’adozione di un sistema di welfare aziendale e voucher può avvenire per decisione autonoma da parte del datore di lavoro oppure in seguito ad accordi sindacali. Molto spesso infatti le imprese non hanno la possibilità di offrire prestazioni che, pur essendo “extra” (e dunque non strettamente attinenti all’impiego), sono effettivamente di grande supporto ai collaboratori. Si pensi alla mensa, all’asilo nido o a un corso di lingue per sé o per i propri cari: tutte situazioni molto comuni di cui si ha spesso bisogno, ma che richiedono risorse o frequenti permessi dal lavoro. Venendo incontro alle più diverse esigenze, il welfare mette a disposizione servizi come assistenza sanitaria e familiare, previdenza, buoni pasto, abbonamenti ai trasporti e voucher per corsi di inglese.

Voucher welfare aziendale: perché è importante?

Un programma di voucher e welfare aziendale può prevedere iniziative differenti, ma in tutti i casi la finalità è la stessa e non è soltanto economica. Il primo vantaggio è l’equilibrio tra vita privata e professionale: non ci sono dubbi sul fatto che questi benefici si traducano in un maggior work-life balance. Basti pensare alle varie opportunità di supporto ai familiari – come badanti e babysitter – e ancora di più a quelle relative alla formazione e che migliorano la qualità del tempo libero, come attività culturali e voucher per i corsi d’inglese.

Da non sottovalutare inoltre è l’aumento del potere di acquisto: grazie ai voucher il lavoratore usufruisce di servizi non monetari che però hanno di per se stessi un valore.

Com’è evidente, tutte queste prestazioni hanno come effetto quello della soddisfazione professionale e del miglioramento del clima in azienda: il dipendente si sente più motivato, coinvolto e spronato positivamente dal momento che è posto nelle condizioni di lavorare con la massima serenità. Non ultimo, con il voucher welfare aziendale si crea maggiore fiducia nei confronti del datore di lavoro, aumentando senso di appartenenza e riducendo drasticamente l’assenteismo.

L’importanza dei voucher per i corsi d’inglese dei dipendenti

Il voucher welfare aziendale è innanzitutto un premio e una gratificazione per il lavoro svolto. Inoltre, mettendo a disposizione i voucher per i corsi di inglese, l’azienda investe su sé stessa e sui suoi dipendenti. Ogni volta che un lavoratore acquisisce delle nuove conoscenze diventa un valore aggiunto considerevole per l’impresa, poiché arricchisce sé stesso e la realtà in cui lavora. Si tratta a tutti gli effetti di una situazione win-win.

Se questo è valido per le lingue in generale, lo è ancora di più nel caso dei corsi di inglese: sappiamo quanto è importante potersi interfacciare con i mercati esteri, e la conoscenza di una o più lingue straniere – inglese in primis – è un ottimo biglietto da visita oltre che un asset strategico per l’impresa. Il dipendente, dal canto suo, percepisce la maggiore importanza del proprio ruolo e vede aumentata la sua produttività sul mercato occupazionale. Naturalmente questo discorso è valido sia che si stia imparando l’inglese da zero, sia che lo si stia perfezionando attraverso l’acquisizione di un vocabolario specialistico di settore.

Per questa ragione i voucher destinati ai corsi di lingue sono sempre più importanti (e richiesti) nei piani di welfare aziendali: se sei un dipendente e la tua azienda ti offre questa possibilità, puoi frequentare gratuitamente un corso di inglese con MyES!

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER