Trasferirsi e lavorare a Londra

Trasferirsi e lavorare a Londra

Si sa, Londra è il sogno di molti: la capitale del Regno Unito, infatti, è meta ambita per i tantissimi che desiderano lasciare il proprio paese e abbracciare un futuro lavorativo e personale che si preannuncia migliore e ricco di possibilità. Anche gli italiani sono numerosi e le motivazioni che li hanno spinti a partire sono
Tempo di lettura: 6 minuti
Pubblicato il Settembre 9, 2016 - di alessia

Si sa, Londra è il sogno di molti: la capitale del Regno Unito, infatti, è meta ambita per i tantissimi che desiderano lasciare il proprio paese e abbracciare un futuro lavorativo e personale che si preannuncia migliore e ricco di possibilità. Anche gli italiani sono numerosi e le motivazioni che li hanno spinti a partire sono le più diverse: c’è chi lo ha fatto per migliorarsi professionalmente, chi per imparare l’inglese, chi per studiare in scuole migliori, chi per dare un futuro ai propri figli.

In ogni caso, qualunque sia il motivo, ci sono alcune cose da sapere (e valutare) prima di maturare una decisione così importante come quella di trasferirsi in via definitiva nella capitale britannica.

Trasferirsi e lavorare a Londra

Londra conta più di 8 milioni di abitanti: è grande, densamente popolata epuò risultare difficile gestirsi e destreggiarsi fra le “mille insidie” quotidiane di una città così diversa da quelle a cui siamo abituati.

C’è poi da dire che Londra rappresenta “un’eccezione” nel Regno Unito: è una città che vive di vita propria, una città per molti aspetti a sé stante, multiculturale, multietnica; vive di servizi ed è molto più cara se paragonata al resto dell’Inghilterra.

Insomma, Londra non è per tutti! Quante volte hai sentito amici ed amiche affermare “mollo tutto e vado a Londra”? Personalmente ho sentito questa frase troppe volte; così tante che la capitale britannica sembra essere diventata la panacea di tutti i mali professionali e sociali che affliggono il resto del mondo. Ma nonostante la facilità con cui in molti partono, non è detto che per tutti le cose si mettano bene. Londra è la città che fa per te oppure no se:

  • Vuoi fare una vacanza studio

Se vuoi fare una vacanza studio, Londra è una buona scelta!Vivrai per un breve periodo in una delle città più stimolanti del mondo; non avrai problemi di gestione dell’alloggio, frequenterai una scuola e non dovrai mantenerti nel frattempo. Quindi, why not?

  • Vuoi studiare all’università

Se, invece, sei interessato a intraprendere un percorso di formazione in UK, le cose si complicano un po’: la città, infatti, è molto cara e i costi degli alloggi per lunghi periodi sono quasi insostenibili (in più ti troverai ad abitare a 2 ore dal centro). Ma la cosa peggiore sonoi costi per le rette scolastiche e universitarie: da capogiro!

  • Vuoi imparare l’inglese

Desideri imparare l’inglese e magari hai in programma di farlo mentre svolgi un lavoro, per un annetto circa: questa potrebbe essere un’ottima esperienza di vita e linguistica. Tuttavia il consiglio è quello discegliere un’altra città del Regno Unito, una che sia meno cara e ti consenta di vivere dignitosamente con uno stipendio medio(e di avere, allo stesso prezzo, un alloggio migliore e meno distante dal centro).

  • Sei in cerca di lavoro

Se stai cercando un impiego, devi tenere bene a mente che Londra è satura di persone dai profili professionali più o meno buoni. A meno che, quindi, tu non abbia un profilo professionale assai competitivo (e un ottimo livello di inglese), sappi che la concorrenza spietata ti metterà a dura prova! I lavori meno qualificati, invece, sono facili da trovare magli stipendi medio-bassi consentono di arrivare con difficoltà a fine mese; proprio come in Italia.

  • Sei in cerca di lavoro e hai un profilo professionale competitivo

Se stai cercando un impiego e hai competenze professionali di un certo rilievo (magari nel settore finanza, bancario o dei servizi di investimento), la City ti darà grandi soddisfazioni: gli stipendi in questi settori sono buoni e le possibilità di fare carriera sono concrete.

Vivere a Londra

Il problema più grande di Londra sono certamente gli alloggi: i prezzi, infatti, sono davvero molto alti e trovare una sistemazione dall’Italia è impensabile. In più, anche se ci si allontana dal centro città, i prezzi di stanze e monolocali si mantengono alti e le condizioni degli stessi lasciano a desiderare. La cosa da fare, quindi, è alloggiare per un primo breve periodo in un ostello in centro; da qui poi conviene iniziare la ricerca di una sistemazione più stabile. Insomma, per trovare una stanza o un appartamento nella City è necessario trovarsi sul posto perché è impossibile farlo dall’Italia!

E mi raccomando: mentre cerchi una casa presta grande attenzione alle truffe! Sono tante le agenzie che, in cambio di denaro, promettono di trovarti una sistemazione. E, ovviamente, non c’è niente di vero.

Lavorare a Londra

Il primo e più importante requisito per chi desidera andare a Londra è la conoscenza della lingua inglese:la capitale britannica, infatti, non è il posto ideale in cui imparare la lingua (complici gli accenti improbabili, i pochissimi britannici doc e il linguaggio ormai ibrido). Infatti la quasi totalità degli impieghi offerti presuppone una certa conoscenza della lingua… ma non pensare si tratti dell’inglese come lo parliamo in Italia; a Londra la concorrenza è spietata e l’inglese è conosciuto e meglio parlato all’estero di quanto facciamo noi italiani.

Per quanto riguarda il titolo di studio, invece, non ci sono particolari avvertenze o accortezze. Certo, se sei in possesso di un titolo di studio sei certamente agevolato nella ricerca di un impiego con una buona retribuzione. Se, invece, possiedi un titolo di laurea italiano ti conviene informarti a proposito delle equipollenze e dei requisiti per il riconoscimento: non tutti i titoli italiani, infatti, sono riconosciuti in UK.

Studiare a Londra

Ma sono tanti anche gli studenti che desiderano intraprendere o proseguire gli studi proprio a Londra e la scelta è di per sé ottima; tuttavia c’è qualche inconveniente. Innanzitutto il costo della vita in una città come Londra è alto e può essere un problema per uno studente; in secondo luogole rette scolastiche e universitarie hanno costi proibitivi.

Per esempio scuole come la London School of Economics garantiscono una preparazione di livello eccellente e anche una certa facilità di accesso al mondo del lavoro ma la retta è stratosferica (si superano anche le 50.000 sterline) e bisogna pensarci bene. Si vuole davvero fare questo tipo di investimento? Considerando anche il fatto che anche le scuole londinesi meno blasonate hanno rette decisamente più alte rispetto agli istituti italiani.

Aprire un’azienda a Londra

Aprire un’azienda a Londra è una decisione che merita un po’ di tempo per essere ben ponderata: oltremanica il livello di tassazione è più basso che in Italia (circa il 30% in meno) e poi c’è il grande vantaggio che l’azienda potrà essere gestita anche dall’estero, tipo dall’Italia. Altro fattore a favore di chi desidera mettersi in proprio è il fatto chela burocrazia inglese, in confronto a quella italiana, è estremamente semplice!Niente code interminabili o ore in attesa in uffici il cui personale non brilla in chiarezza: in UK, invece, si può fare quasi tutto online e anche il personale degli uffici mira alla semplificazione.

In più con il web e le nuove tecnologie non ti sarà difficile lavorare dalla City con clienti non necessariamente inglesi. Sì perché il problema, se lavori solo con clienti britannici, può essere il competitivo mercato inglese: a Londra molte aziende non riescono a decollare poiché gli standard qualitativi sono alti e i concorrenti sono numerosi.

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER