Come funziona il punteggio TOEIC?

Come funziona il punteggio TOEIC?

Cosa vedi nel tuo futuro? Un impiego un contesto internazionale? Una sfavillante carriera all’estero? Qualunque siano le tue ambizioni, c’è una cosa che puoi fare già da subito per distinguerti sul mercato del lavoro: ottenere la certificazione TOEIC! Acronimo di Test of English for International Communication, questo attestato si differenzia dagli altri per il suo
Tempo di lettura: 3 minuti
Pubblicato il Novembre 5, 2021 - di Sara

Cosa vedi nel tuo futuro? Un impiego un contesto internazionale? Una sfavillante carriera all’estero? Qualunque siano le tue ambizioni, c’è una cosa che puoi fare già da subito per distinguerti sul mercato del lavoro: ottenere la certificazione TOEIC!
Acronimo di Test of English for International Communication, questo attestato si differenzia dagli altri per il suo scopo, dato che è progettato innanzitutto per valutare l’inglese professionale. Sebbene il principale oggetto del test sia il Business English, è altresì vero che con un TOEIC in tasca puoi dimostrare la tua capacità di comunicare anche in contesti quotidiani. Non ti resta che scoprire gli usi di questa certificazione e come funziona il punteggio TOEIC!

Cosa devi sapere sul TOEIC: punteggio e caratteristiche

Molte persone hanno come obiettivo un determinato punteggio TOEIC per dare prova del proprio livello di inglese, nell’eventualità di fare domanda per uno specifico posto di lavoro, un’organizzazione internazionale o un’azienda all’estero. Il TOEIC è infatti particolarmente apprezzato in Asia, negli Stati Uniti, in Canada e in Messico; inoltre è riconosciuto da oltre 14.000 organizzazioni in più di 160 paesi del mondo, e anche se di solito non è la prima scelta per chi intende studiare in un’università all’estero, alcune istituzioni lo accettano come alternativa ad altre certificazioni.

L’esame per il TOEIC è strutturato in due parti – Listening e Reading seguita da Speaking e Writing – ciascuna delle quali si compone di 100 domande. Sulla base del numero di risposte corrette, per ciascuna delle due sezioni viene calcolato un punteggio fra 5 e 495: più alto è il numero di risposte esatte, più lo sarà il punteggio TOEIC globale, che deriva dalla somma tra questi due e che va da un minimo di 10 a un massimo di 990 (il miglior punteggio TOEIC possibile). A seguito dell’esame, dunque, si ricevono tre punteggi: quelli per ciascuna delle due parti e quello complessivo. In ogni caso, a partire dalla ricezione del tuo punteggio TOEIC, questo avrà validità di due anni.

Dove si colloca il punteggio TOEIC nella scala QCER?

Come saprai, per confrontare e unificare il significato dei risultati delle varie certificazioni esiste un sistema denominato QCER, cioè Quadro Comune Europeo di Riferimento per la Conoscenza delle Lingue, suddiviso per livelli: non sono altro che i famosi A1, B2, C1 di cui spesso si parla nel caso in cui si voglia definire un obiettivo all’inizio di un corso di inglese o per dimostrare il proprio livello sul curriculum. Se ti sembra complesso, la buona notizia è che anche il punteggio TOEIC può essere convertito nei vari livelli della scala QCER!

Punteggio TOEIC Livello QCER Competenza
120 punti A1 Si tratta del livello principiante, nel quale si è in grado di capire il vocabolario più comune e le situazioni semplici; inoltre si è in grado di presentarsi e rivolgere domande elementari.
225 punti A2 A questo livello si è in grado di comprendere frasi isolate ed espressioni di uso comune, ma anche di scambiare informazioni basilari su argomenti semplici e quotidiani.
550 punti B1 Si è in grado di comprendere i concetti fondamentali di qualsiasi discorso, e di esprimersi con buona proprietà di linguaggio anche su altri argomenti.
785 punti B2 Utente indipendente, che riesce a comprendere il contenuto di testi – concreti e astratti – e argomenti più complessi e a esprimere con sicurezza e spontaneità anche le proprie opinioni.
945 punti (o superiore) C1 Questo punteggio TOEIC dimostra una conoscenza eccellente, di chi riesce a comprendere argomenti molto complessi (anche accademici o professionali) e si esprime fluidamente senza la minima esitazione, strutturando il proprio pensiero.

Come anticipato, è improprio parlare di bocciatura nel caso di questo esame. Infatti, per ottenere la certificazione non è necessario convalidare un livello, dato che è il punteggio TOEIC finale a dettare il tuo livello di inglese. Pertanto, per superare con successo il TOEIC è sufficiente ottenere lo score desiderato, cioè quello richiesto dall’università o dall’azienda di nostro interesse.

Ad esempio, la maggior parte degli istituti di formazione che ha il TOEIC come requisito spesso richiede uno score non inferiore a 785, che corrisponde a un livello B2. Invece, per quanto riguarda le imprese e le istituzioni pubbliche a livello internazionale, il punteggio TOEIC minimo richiesto varia da 800 a 850. Tieni presente che, anche laddove il TOEIC non è richiesto, un punteggio superiore a 750 è comunque molto apprezzato dalle aziende, poiché è quello che garantisce una buona comprensione dell’inglese e una comunicazione efficace all’interno di contesti lavorativi.

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER