Com’è la vita: Londra

Com’è la vita: Londra

Probabilmente ti hanno raccontato di tutto e di più su Londra e, forse, non sai più a cosa credere. Ecco perché, qui di seguito, troverai un breve riassunto di quelli che sono aspetti decisivi quando ci si trasferisce in un altro paese: i trasporti, il cibo, il clima, gli alloggi e molto altro. Perché la capitale
Tempo di lettura: 6 minuti
Pubblicato il Ottobre 30, 2016 - di alessia

Probabilmente ti hanno raccontato di tutto e di più su Londra e, forse, non sai più a cosa credere. Ecco perché, qui di seguito, troverai un breve riassunto di quelli che sono aspetti decisivi quando ci si trasferisce in un altro paese: i trasporti, il cibo, il clima, gli alloggi e molto altro. Perché la capitale britannica è una città popolosa (oltre 5 milioni di abitanti), multietnica, affascinante e interessante. Ma, in ogni caso, è meglio partire preparato!

Scarica la guida per infermieri all’estero

ALLOGGI

Per quanto riguarda l’alloggio, Londra offre numerose soluzioni diverse: ostelli, hotel, camere in affitto e case in condivisione.

Il costo delle diverse sistemazioni varia soprattutto da zona a zona. A Londra le zone più costose sono Central London – Mayfair, Knightsbridge, Belgravia, Hampstead, Belsize Park, St. John’s Wood, Maida Vale, Marylebone, Pimlico, Kensington, Chelsea, Primrose Hill, Notting Hill, Chiswick, Richmond, Barnes, Kew, Wimbledon Village.

Le zone, invece, più abbordabili sono Hammersmith, Ealing, Fulham, Putney, Clapham, Battersea, Wandsworth, Balham, Streatham, Wimbledon, Anerley, Penge, Sydenham, Crystal Palace, Dulwich, East Dulwich, Greenwich, Blackheath, Docklands, Islington, Crouch End, Muswell Hill, Hornsey, Highgate, Finchley, Cricklewood, Kilburn, West Hampstead.

Qui puoi trovare un’interessante mappa delle zone più o meno costose suddivise per costo dell’affitto di una stanza. In generale questi sono i prezzi medi per una stanza in un quartiere poco costoso:

      Una camera doppia in appartamento condiviso costa circa 250-300 sterline a settimana;

      Un posto letto singolo in appartamento condiviso costa circa 150-170 sterline a settimana;

      Un monolocale può andare dalle 1500 alle 2000 sterline al mese.

Se cerchi una sistemazione dall’Italia ti sarà chiesto di versare una cospicua cifra come anticipo/caparra per bloccare la casa. In più, al momento del colloquio con il proprietario, assicurati di chiedere se l’affitto si intende mensile o settimanale. In quest’ultimo caso ricorda che un mese non è composto da 4 settimane ma per calcolare il prezzo dovrai moltiplicare il costo mensile per 12 e poi dividerlo per 52.

COSTO DELLA VITA E COSTI RELATIVI AL TRASFERIMENTO

Londra è una città cara, soprattutto se confrontata con le città italiane: pensa chemantenere nella capitale inglese gli stessi standard di vita che avresti a Roma con 3.700€, ti costerebbe 5.700€!

Per capire il budget da stanziare prima della partenza dovrai innanzitutto mettere in conto una cospicua spesa per l’alloggio. Spesso le utenze e le tasse sono incluse nel prezzo dell’affitto ma, se così non fosse, dovrai calcolare anche 70-80 sterline per i consumi; in più, se stipuli contratti di locazione più lunghi di qualche mese, è molto probabile che il proprietario di casa ti faccia pagare sulle 200 sterline in più mensili.

La seconda voce più costosa è certamente quella legata altrasporto: se ti muovi in città ogni giorno con i mezzi pubblici (metro/autobus) è probabile che, in un mese, tu possa arrivare a spendere anche 200 sterline di abbonamento.

Calcolando, infine, una media di 50 sterline settimanali per il cibo, è probabile che, prima di partire, tu debba stanziare un budget così ripartito:

  • £2.200 alloggio;
  • £70 bollette;
  • £200 trasporti;
  • £200 viveri.

In più, prima di lasciare l’Italia, avrai speso indicativamente 1.000€ per la traduzione certificata dei documenti necessari e per le marche da bollo per la presentazione della pratica all’NMC. Il totale da stanziare prima della partenza ammonterà, allora, a circa a £2.670; il tutto escluse le spese per acquistare il biglietto aereo e quelle relative ai vizi (cene fuori, shopping, clubbing).

TRASPORTI

Londra è dotata di una rete capillare di trasporti efficiente e organizzata che connette non solo i luoghi interni alla città ma anche Londra stessa con il resto del paese.

La città ha 6 aeroporti e una rete metropolitana lunga 402 km (e ciò la rende la seconda metropolitana più grande del mondo per estensione). Efficiente è anche la rete tranviaria urbana, interurbana e internazionale; quest’ultima passa attraverso il tunnel della Manica.Ottima è anche la rete di autobus che copre l’intera area urbana e prevede linee diurne, notturne e h24.

Ma, se deciderai di trasferirti a Londra, potresti considerare anche l’ipotesi di spostarti in bicicletta: questa abitudine è molto diffusa visto che la bici è senza dubbio il mezzo di trasporto più economico e veloce per muoversi in città. Se non vuoi acquistare una bici, puoi considerare l’opzione del bike sharing: si noleggia una bicicletta a una tariffa oraria stabilita e poi la si ripone presso una delle tante ciclostazioni della città.

Per quanto riguarda il prezzo del biglietto dei mezzi pubblici, il consiglio è quello di optare per un abbonamento: consulta il sito del Transport of London e scegli l’offerta che più si adatta alle tue esigenze. A seconda delle zone in cui ti muovi di solito, il prezzo del biglietto sarà diverso e, navigando sul sito, potrai scegliere l’Oyster Card o la Travelcard da ricaricare all’occorrenza.

SICUREZZA

Londra è una città molto sicura ma, come per qualsiasi altra grande metropoli, sono consigliate alcune precauzioni (e ricorda che, in caso di emergenza, i numeri da chiamare sono il 999 o il 112).

Ecco alcuni consigli che ti eviteranno di incorrere in sgradevoli situazioni:

  • Utilizza solamente taxi o minicab autorizzati;
  • Evita di passare da zone troppo lontane dal centro, poco illuminate e di notte;
  • Quando attraversi la strada fai attenzione: nel Regno Unito la guida è a sinistra perciò è utile affidarsi alle indicazioni “look right”/”look left” per capire la diversa direzione del traffico.

In generale, però, la capitale inglese è una città sicura e non avrai grossi problemi.

Se stai cercando un appartamento e vuoi capire quale sia la zona più adatta, dai un’occhiata al sito della polizia metropolitana: qui sono riportati i quartieri e la loro pericolosità.

CLIMA

Il clima inglese è famoso in tutto il mondo ed è, forse, l’argomento di cui più discutono gli inglesi durante le loro giornate. Ma il tempo a Londra è caratterizzato soprattutto dall’imprevedibilità durante tutto l’arco della giornata: le condizioni meteo sono particolarmente variabili ed è davvero frequente che, nell’arco di poche ore, si passi dal sole cocente alla pioggia scrosciante. Gli inverni sono freddi ma non rigidi (la temperatura a gennaio varia dai 2 ai 7 gradi in media) mentre le estati sono calde ma non torride e, soprattutto, sono ventilate e fresche. La pioggia non è mai troppo abbondante ma è frequente in tutte le stagioni.

CIBO

Inutile dire che, se deciderai di trasferirti a Londra, non avrai assolutamente problemi per quanto riguarda il cibo: in questa metropoli multietnica, infatti,puoi trovare qualsiasi cibo tu desideri proveniente da ogni parte del mondo e a qualsiasi ora del giorno e della notte.

In ogni caso se vorrai assaporare qualche piatto della cucina tipica inglese ti basterà puntare su tè, fish and chips (accompagnato con purè di piselli), zuppe e stufati, pie con ripieno di carne e pudding. E non dimenticare una english brakfast completa a base di bacon e uova.

Scarica la guida per infermieri all’estero

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER