I migliori film per viaggiatori

I migliori film per viaggiatori

Ci sono film che ci portano lontano. Non solo in giro per il mondo ma anche al di là di esso, verso luoghi esotici e angoli inesplorati della nostra anima! Sono i migliori film per viaggiatori: pellicole che parlano di libertà e che ci portano in un mondo che non ha pareti né confini. Quali sono
Tempo di lettura: 5 minuti
Pubblicato il Maggio 2, 2017 - di admin

Ci sono film che ci portano lontano. Non solo in giro per il mondo ma anche al di là di esso, verso luoghi esotici e angoli inesplorati della nostra anima! Sono i migliori film per viaggiatori: pellicole che parlano di libertà e che ci portano in un mondo che non ha pareti né confini.

Quali sono i film che un vero nomade non può non conoscere? Quelli che ci portano alla scoperta di posti stupefacenti e che ci insegnano che, innanzitutto, bisogna vivere liberi?

Scopri qui quali sono i migliori film per viaggiatori!

Scopri i corsi di Inglese per viaggiatori

  • Into the wild (2007)

Non poteva non figurare nella classifica questo grande classico del genere, diretto da Sean Penn e ispirato al romanzo Nelle Terre Estreme di John Krakauer nel quale si racconta la vera storia del giovane Christopher McCandless che, subito dopo la laurea, abbandona la famiglia borghese e il benessere e intraprende un lungo viaggio attraverso gli Stati Uniti. Un viaggio incredibile che lo condurrà fino alle terre sconfinate dell’Alaska.

Da vedere perché: i panorami sono mozzafiato e la storia è quella di un viaggio che diventa messaggio di amore e libertà.

  • I sogni segreti di Walter Mitty (2013)

Ben Stiller è Walter Mitty, un uomo che nonostante una vita monotona e piuttosto mediocre, viaggia quotidianamente con la sua straordinaria fantasia. Fantasia che diventa realtà nel momento in cui si trova a dover sfidare i paesaggi impervi dell’Islanda per andare alla ricerca del negativo di una foto straordinaria e del migliore fotografo del mondo (Sean Penn).

Da vedere perché: un’Islanda così non si è mai vista!

  • Sette anni in Tibet (1997)

Heinrich Harrer è un giovane esploratore austriaco, partito per l’Hymalaya per conquistarne la vetta. Tuttavia, quando scoppia la Seconda Guerra Mondiale, questo si trova in terra inglese ed è fatto prigioniero; per salvarsi scapperà verso il Tibet e qui entrerà in contatto con quello che sarebbe diventato il Dalai Lama.

Da vedere perché: misticismo e natura si fondono in maniera impareggiabile. Ed così che il Tibet ti entra dentro!

  • Mediterraneo (1991)

Una pellicola che nel 1992 vinse l’Oscar come miglior film straniero e un film che, ad oggi, resta un cult di Gabriele Salvatores; ma si tratta anche dell’ultimo capitolo della “trilogia della fuga”, composta da Marrakech ExpressTurné.  La storia racconta di un manipolo di soldati italiani che, nel 1941, sono assegnati ad una remota isola greca sulla quale dovrebbero stabilire un presidio dopo la devastazione tedesca.

Da vedere perché: «In tempi come questi la fuga è l’unico mezzo per mantenersi vivi e continuare a sognare» (questa la citazione del filosofo francese Henri Laborit che accompagna tutto il film e che guida le storie dei finti soldati).

  • Mangia prega ama (2010)

La protagonista di questa storia è Julia Roberts, donna in carriera che ha tutto e che, da un giorno all’altro, decide di lasciare gli USA e partire verso Italia, India e Indonesia, in un percorso che la porterà alla scoperta dei piaceri della vita e di se stessa.

Da vedere perché: il viaggio è un percorso verso la felicità e la conoscenza di sé ma solo se si è abbastanza coraggiosi da intraprenderlo!

  • I diari della motocicletta (2004)

Il film ripercorre il lungo ed avventuroso viaggio intrapreso da Ernesto Guevara, giovane studente di medicina, e dal suo amico Alberto Granado attraverso l’America Latina, inizialmente in sella ad una motocicletta e successivamente a piedi o con mezzi di fortuna.

Da vedere perché: mostra chi era Ernesto prima di diventare Che Guevara e offre una panoramica dell’America del Sud interessante; perché i grandi viaggiatori sono prima di tutto dei rivoluzionari!

  • Il treno per il Darjeeling (2007)

Tre fratelli che non si parlano da tempo pianificano un viaggio in treno in India, allo scopo di ritrovare se stessi e riscoprire il loro legame. Il viaggio prevede di salire a bordo di un treno molto speciale, il Darjeeling Limited.

Da vedere perché: come tutti i film di Wes Anderson è brillante e profondo… e poi fa venire voglia di partire!

  • Wild (2014)

Un matrimonio finito, i problemi di eroina e la morte della madre, convincono Cheryl che è tempo di partire per ritrovare se stessa e il senso di una vita ormai sconvolta. Il viaggio intrapreso si articola lungo il Pacific Crest Trail, un sentiero escursionistico che, dal confine degli USA con il Messico, arriva fino al Canada.

Da vedere perché: il viaggio è quasi sempre rinascita.

  • Basilicata coast to coast (2010)

Una pellicola tutta italiana che offre una panoramica inedita su una terra ancora troppo sottovalutata: la Basilicata. Il film racconta la storia di un gruppo di amici in viaggio verso il concerto della loro vita.

Da vedere perché: per cogliere la bellezza di un viaggio, occorre saper vedere.

  • Little Miss Sunshine (2006)

La pellicola racconta il viaggio degli Hoover, una strampalata famiglia residente ad Albuquerque, a bordo di un vecchio pulmino Volkswagen. Lo scopo? Far partecipare la piccola Olive al concorso di bellezza Little Miss Sunshine, in California.

Da vedere perché: ti farà aprire gli occhi sull’importanza delle cose semplici e sulla straordinaria bellezza della normalità.

  • Up! (2009)

Un film d’animazione che si è guadagnato anche la nomina agli Oscar come miglior film (dopo La bella e la bestia)! Racconta la storia dell’anziano Carl Fredricksen che, dopo una vita passata con la sua amatissima moglie, si ritrova solo e decide di intraprendere un viaggio sulle tracce dell’esploratore Charles F. Muntz, suo idolo di bambino. Per farlo farà volare la sua casa grazie ad un mazzo gigante di palloncini coloratissimi.

Da vedere perché: è la storia delicata di un viaggio che tutti noi intraprendiamo; la vita.

Scopri i corsi di Inglese per viaggiatori

 

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER