Black Mirror: il divertente, stravagante, tragico, prossimo futuro!

Black Mirror: il divertente, stravagante, tragico, prossimo futuro!

Quando a Charlie Brooker – l’autore – é stato chiesto il perché del titolo «Black Mirror», ha risposto: “Ne troverete uno su ogni muro, ogni scrivania, nel palmo di ogni mano: il freddo, brillante schermo di una tv, di un monitor, di uno smartphone”. Se pensi che ‘Breaking Bad’ sia rivoluzionario, non hai visto ancora
Tempo di lettura: 1 minuti
Pubblicato il Settembre 3, 2015 - di alessia

Quando a Charlie Brooker – l’autore – é stato chiesto il perché del titolo «Black Mirror», ha risposto: “Ne troverete uno su ogni muro, ogni scrivania, nel palmo di ogni mano: il freddo, brillante schermo di una tv, di un monitor, di uno smartphone”.

Se pensi che ‘Breaking Bad’ sia rivoluzionario, non hai visto ancora niente. I critici lo hanno definito ‘contorto’ e gli spettatori non possono essere che d’accordo. É una serie satirica nera come la pece, provocante, eccentrica, atroce, scandalosa… devo riprendere fiato… sconvolgente, controversa, imparagonabile, assurda e ti terrà inchiodato al divano fino alla fine!

É infatti un racconto distopico e perverso, emblematico di un futuro prossimo, o, in certi casi, un vero presente possibile. Gli intrecci inverosimili degli episodi, quasi da fantascienza, cercano di mostrare il punto a cui potremmo arrivare se non riflettiamo e facciamo un passo indietro rispetto all’uso ossessivo della tecnologia. Ogni serie include puntate con trame diverse e autoconclusive.

Non voglio rovinare la festa a quelli fra voi che non hanno visto, ma

*ATTENZIONE SPOILER *

per farti capire l’ assurdità della serie, il primo episodio ‘ The National Anthem’ incomincia con il primo ministro inglese Michael Callow che viene svegliato con pessime notizie: la principessa Susannah è stata rapita e i rapitori hanno una richiesta scioccante: il primo ministro deve fare sesso in diretta televisiva con un…sei pronto?…un maiale. Sì sì. ll video della richiesta viene pubblicato su YouTube, e rimane online per soli 9 minuti, ma nel giro di un’ora tutta l’Inghilterra viene a conoscenza della sconvolgente situazione. E non vi dico niente di più.

‘In fin dei conti non è fantascienza,
è più come la realtà di oggi dopo un paio
di aggiornamenti software – ed
è piuttosto terrificante’
The Guardian

Se non sei rimasto sconvolto e sei curioso di vedere lo spettacolo di una intera nazione che guarda alla TV il primo ministro che… insomma lo sai, non devi fare altro che cliccare qui per goderti il trailer.

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER