Le frasi delle canzoni rock che sono rimaste nella storia

Le frasi delle canzoni rock che sono rimaste nella storia

Ti sei mai chiesto quante delle frasi che utilizziamo quotidianamente siano in realtà citazioni da canzoni, libri o film che, in un modo o nell’altro, influenzano il nostro agire quotidiano? Per esempio ci sono canzoni molto famose entrate ormai di diritto nella storia della musica ma le cui frasi popolano anche (e ampiamente) il nostro
Tempo di lettura: 5 minuti
Pubblicato il Aprile 18, 2017 - di alessia

Ti sei mai chiesto quante delle frasi che utilizziamo quotidianamente siano in realtà citazioni da canzoni, libri o film che, in un modo o nell’altro, influenzano il nostro agire quotidiano? Per esempio ci sono canzoni molto famose entrate ormai di diritto nella storia della musica ma le cui frasi popolano anche (e ampiamente) il nostro parlato… in realtà sono davvero tantissime: vediamo allora, quali sono le frasi delle canzoni rock che sono rimaste nella storia!

Scopri la guida alla scelta della scuola di Inglese

How many roads must a man walk down, before you call him a man? (Bob Dylan, “Blowing In The Wind”)

Quante strade deve percorrere un uomo, prima che lo si possa chiamare uomo? Questo si chiede Bob Dylan nell’incipit di questo suo grandissimo successo; un vero e proprio manifesto pacifista contro la guerra fredda e del Vietnam.

Don’t you cry tonight, there’s a heaven above you baby (Guns N’Roses, “Don’t cry”)

Riesci ad immaginare Axl Rose piangente perché una ragazza gli sta dicendo addio? Ebbene, lui stesso ha dichiarato che questo grande successo della band nacque proprio per via di una ragazza che decise di porre fine alla relazione con il frontman del gruppo. E in quell’occasione gli disse una frase che Axl non dimenticò: non piangere!

I wish I could eat your cancer when you turn black (Nirvana, “Heart Shaped Box”)

Forse un po’ forte come immagine e come espressione ma questo “vorrei poter ingoiare il tuo cancro quando sei disperata” dimostra che anche i rocker duri e puri come Kurt Cobain hanno un cuore!

Have you ever seen the rain? (Creedence Clearwater Revival “Have you ever seen the rain?)

Un brano meraviglioso, sentito spesso in film e serie tv e, secondo alcuni, contenente un chiaro riferimento alla guerra in Vietnam. John Fogerty, l’autore, ha invece dichiarato che il brano era dedicato alla figlia, l’arcobaleno della sua vita!

How long, how long must we sing this song? How long, how long? ‘Cos tonight we can be as one, tonight (U2, “Sunday Bloody Sunday”)

La domenica di sangue di cui parla la canzone è il 30 gennaio 1972: quel giorno 14 civili furono uccisi nella città irlandese di Derry dall’esercito del Regno Unito. Un episodio grave che segnò profondamente il leader del gruppo, Bono, appena undicenne all’epoca dei fatti. Da allora la frase «How long, how long must we sing this song?» è diventata un vero e proprio inno contro ogni tipo di violenza… e non è un caso che sia stata estratta dal Salmo 40 di Davide.

Inside my heart is breaking, my make-up may be flaking but my smile still stays on (Queen, “The Show Must Go On”)

Nonostante tutto, e nonostante la prematura scomparsa di Freddy, lo show è andato avanti e questa canzone (assieme a molte altre dei Queen) è letteralmente scolpita nei nostri cuori. Nonostante il cuore spezzato e il make up colato…

Forever trust in who you are and nothing else matters (Metallica, “Nothing else matters”)

James Hatfield, il frontman della band, dedicò questa canzone alla sua prima ragazza e per molto tempo, considerandola molto personale, non volle pubblicarla; ma quando il batterista Lars Ulrich la sentì, la volle a tutti i costi nell’album Metallica!

How I wish, how I wish you were here.  We’re just two lost souls swimming in a fish bowl, year after year, running over the same old ground. What have we found? The same old fears, wish you were here (Pink Floyd, “Wish You Were Here”)

“Come vorrei, come vorrei che tu fossi qui! Siamo solo due anime perse che nuotano in una boccia per pesci, anno dopo anno, correndo sulla stessa vecchia terra. E cosa abbiamo trovato? Le solite vecchie paure, vorrei tu fossi qui”. E ho detto tutto!

Cause nothin’ lasts forever. And we both know hearts can change. And it’s hard to hold a candle in the cold November rain (Guns’n’Roses, “November Rain”)

Di nuovo i Guns N’ Roses e di nuovo un loro straordinario successo… una frase indimenticabile su quanto sia difficile rimanere assieme, come coppia, nella vita. Perché i cuori possono cambiare e niente dura per sempre!

I was made for loving you baby, you were made for loving me (Kiss, “I was made for lovin’ you”)

Questo è stato uno degli ultimi straordinari successi della band americana. Nel film Moulin Rouge! di Baz Luhrmann Nicole Kidman e Ewan McGregor ne cantano una versione davvero strepitosa!

London calling to the faraway towns. Now war is declared, and battle come down. London calling to the underworld. Come out of the cupboard, you boys and girls (The Clash, “London Calling”)

“Londra sta chiamando le città sperdute. Adesso la guerra è dichiarata e la battaglia è finita. Londra sta chiamando l’oltretomba. Venite fuori dall’armadio, ragazzi e ragazze.” Forse il più grande successo del gruppo punk rock britannico.

Hey, teacher! Leave those kids alone (Pink Floyd “Another Brick in the Wall”)

Un altro mattone nel muro psicologico di Pink, giovane protagonista del brano, rimasto orfano di padre e intento a costruirsi una protezione da un mondo fatto di istituzioni rigide e vessatorie. Il videoclip è costituito di 3 parti distinte… e meritano tutte!

Scopri la guida alla scelta della scuola di Inglese

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.

RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER