7 cose da visitare gratis a Los Angeles

7 cose da visitare gratis a Los Angeles

Los Angeles, la Città degli Angeli, è un mito che incanta turisti, appassionati di cinema e giovani modaioli di tutto il mondo: case di lusso, affascinanti attori, stelle della musica, producer, ristoranti alla moda, atmosfera patinata e tocco glamour un po’ovunque. Tuttavia devo confessare che, nonostante tutte queste belle cose, io faccio parte del nutrito gruppo di coloro
Tempo di lettura: 5 minuti
Pubblicato il November 1, 2015 - di alessia

Los Angeles, la Città degli Angeli, è un mito che incanta turisti, appassionati di cinema e giovani modaioli di tutto il mondo: case di lusso, affascinanti attori, stelle della musica, producer, ristoranti alla moda, atmosfera patinata e tocco glamour un po’ovunque.
Tuttavia devo confessare che, nonostante tutte queste belle cose, io faccio parte del nutrito gruppo di coloro che non apprezzano molto la città: non uccidermi, ti prego… sto solo dicendo che, forse, quando ho visitato Los Angeles, nutrivo aspettative troppo alte!

Ma, se stai progettando un viaggetto proprio nella Città degli Angeli, non disperare: ho delle buone notizie per te! Nonostante molte zone della città assomiglino più a una tangenziale o a un casello autostradale, alcune visite mi hanno davvero aiutata a vivere meglio il mio viaggio: insomma, quello che sto per consigliarti vale proprio la pena!

Lascia perdere i tour in giro per le ville dei vip (oltretutto sono dei veri e propri salassi); le 7 cose da visitare gratis a Los Angeles ti guideranno alla scoperta dei tesori nascosti più emozionanti della città. Inoltre, il fatto di essere attrazioni gratuite, si rivelerà particolarmente utile nel momento in cui inizierai a pagare più del dovuto per (quasi) tutto: Los Angeles, infatti, non è una città economica.

  1. La scritta Hollywood (Hollywood sign)

    Il simbolo più famoso della città si trova sul Monte Lee e sovrasta il quartiere di Hollywood: le lettere, di colore bianco, sono larghe 9 e alte 15 metri ciascuna; la scritta è lunga 110 metri! L’insegna è stata creata nel 1923 per scopi promozionali ma, col tempo, è diventata uno dei simboli più importanti della città, nonché un’attrazione turistica di rilievo. In più, la vista è davvero suggestiva!

  2. Venice Beach

    5 chilometri di spiagge, sole, mare e un’atmosfera alla Baywatch: se a questo aggiungi un lungomare popolato da skater, artisti di strada, freak e graffitari, ecco che sei proprio a Venice Beach! Qui il mix di personaggi che popolano la passeggiata è davvero eclettico e stravagante: musicisti, cantanti, acrobati e maghi sono alcuni dei numerosi artisti di strada che intrattengono i passanti. Se, invece, ami lo sport non hai che l’imbarazzo della scelta: Muscle Beach è il luogo in cui culturisti e fanatici del fitness scolpiscono i propri muscoli; sono tantissime, poi, le aree attrezzate per praticare pallavolo, basket, skate, bici, pattini. E, si sa, una pattinata sotto le palme, fa tanto California!

  3. Griffith Park e Osservatorio Griffith

    Questo parco ti lascerà a bocca aperta, te lo garantisco! L’attrazione principale è l’Osservatorio Griffith da cui si ha una delle migliori viste su Los Angeles di notte e sul suo meraviglioso cielo. Ma la chicca di questo posto è, senz’altro, l’immensa immagine astronomica (non a caso detta “The Big Pictures”): una parete di 282 metri quadrati di porcellana smaltata che mostra 1,7 milioni di galassie, stelle e asteroidi, tutte classificate mediante osservazione. Inoltre, l’osservatorio propone una serie di spettacoli allestiti nel teatro circolare: qui le dimensioni dei pianeti e delle lune sono proporzionali al teatro, che rappresenta il sole!

  4. Walk of Fame

    Come sicuramente già sai, si tratta di un lungo camminamento che sale sulla collina di Hollywood lungo Hollywood Boulevard e Vine Street (entrambi i marciapiedi). L’attrazione è ovviamente gratuita e il mio divertimento, quando l’ho percorsa, è stato scovare alcuni dei miei personaggi preferiti fra le oltre 2500 stelle incastonate sul marciapiede!

  5. El Pueblo de Los Angeles

    E’ il distretto storico del paese, fondato dai coloni spagnoli e situato nel cuore della città vecchia. Qui potrai vedere la casa più vecchia della città (1818) o la casetta vittoriana che, oggi, ospita l’ufficio turistico. Questo distretto si trova, inoltre, nei pressi della via centrale, ricca di bancarelle messicane e di ristoranti tipici (imperdonabile non assaggiare i churro e i burrito con fagioli rossi).

  6. Il Getty Center

    Questa struttura incredibile e realizzata con pietra, vetro e metallo ospita un museo ed è situata in cima a una collina. Nel 1954 il magnate e collezionista d’arte Paul Getty decise di aprire un museo, ospitato inizialmente in un una parte della sua villa di Malibù. Tuttavia la sua collezione si dimostrò, fin da subito, troppo vasta, tanto che Getty aggiunse una seconda villa aperta al pubblico.
    Oggi i turisti accorrono qui non solo per le opere d’arte ma anche per la struttura del museo circondata da spazi verdi, fontane e sculture meravigliose.
    Nel Central Garden ti consiglio di passeggiare lungo un ruscello e di fermarti ad ammirare il laghetto sul quale galleggia un incredibile labirinto di azalee. La collezione d’arte, invece, è ospitata in 4 padiglioni e può contare su pezzi di Van Gogh, Cézanne, Rembrandt e Renoir, oltre che su una splendida galleria di sculture e pezzi d’arte decorativa.

  7. TCL Chinese Theatre

    Fu costruito nel 1926, lungo la Walk of Fame, e fu inaugurato nel 1927 in occasione dell’anteprima del film Il re dei re. Non tutti sanno che la particolarità del teatro sono i blocchi di cemento posti nel piazzale e che recano le firme e le impronte delle mani (o dei piedi o delle bacchette magiche, nel caso dei protagonisti di Harry Potter) di personaggi popolari del mondo dello spettacolo dal 1920 a oggi.
    L’esterno del teatro è inconfondibile, poiché è stato realizzato ispirandosi alla struttura delle pagode cinesi: sulla parete anteriore dell’edificio è raffigurato un drago, due cani ming sono invece posti ai lati dell’entrata. Non potrai non riconoscerlo!



Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER