10 consigli per migliorare l’inglese scritto

10 consigli per migliorare l’inglese scritto

Penna pronta? Dita sulla tastiera? Bene: preparati perché oggi imparerai una volta per tutte a migliorare il tuo inglese scritto! Si tratta di un’abilità fondamentale, molto importante soprattutto per chi si sta preparando a conseguire una certificazione in inglese. Di norma, infatti, l’esame comporta la produzione di almeno un testo. Che ne diresti di leggere
Tempo di lettura: 6 minuti
Pubblicato il December 1, 2020 - di Teacher

Penna pronta? Dita sulla tastiera? Bene: preparati perché oggi imparerai una volta per tutte a migliorare il tuo inglese scritto! Si tratta di un’abilità fondamentale, molto importante soprattutto per chi si sta preparando a conseguire una certificazione in inglese. Di norma, infatti, l’esame comporta la produzione di almeno un testo. Che ne diresti di leggere alcuni preziosi consigli da mettere in pratica subito? Ti garantisco che, se li seguirai, potrai affrontare il tuo prossimo scritto senza timori. Buona lettura!

Migliorare l’inglese scritto: 10 consigli!

Leggi o scrivi in inglese, ogni giorno

Sembrerà banale, ma per migliorare l’inglese scritto devi rendere questa lingua parte della tua quotidianità. Scrivi ciò che ti pare: poesie, diari, traduzioni delle tue canzoni preferite – qualsiasi cosa, purché tu lo faccia! Più sarai costante e metterai in pratica ciò che impari, più ti verrà naturale.

Non trascurare la lettura: nella maggior parte delle lingue ci sono convenzioni diverse fra scritto e orale. Nel caso dell’inglese ti basta ricordare che lo scritto è tendenzialmente simile a quello parlato, con meno forme contratte e più vocabolario formale. Come ben sa chi frequenta un corso di inglese, nell’orale si succedono una frase semplice dopo l’altra; lo scritto è invece più articolato, con forme passive e connettivi per rendere i testi scorrevoli. Per questo motivo leggere è importante: ti permette di familiarizzare con queste convenzioni e di imparare parole ed espressioni utili per comunicare ciò che vuoi dire.

Pianifica quello che vuoi scrivere

Un testo coerente (cioè con idee logicamente ordinate) ti farà ottenere molti più punti a un esame di certificazione. Ti sarà già capitato: inizi con una buona idea, man mano che scrivi te ne vengono in mente altre finché il testo diventa sempre più confuso, mettendo insieme cose diverse senza spiegare in che modo sono correlate. Questo accade principalmente in assenza di pianificazione, ovvero di una scaletta con cui definire il contenuto di ciascun paragrafo. Per farla servono pochi minuti (non è che un elenco con qualche punto) e ti aiuta non solo a produrre testi logici e coerenti, ma anche a farti finire nel tempo assegnato!

Paragrafi perfetti

Un paragrafo dovrebbe contenere uno dei punti chiave riguardante la tua task di scrittura, seguito dalle informazioni relative a quella specifica area: fra queste frasi dovrebbe esserci una correlazione. Fra un paragrafo e l’altro dovrebbe esserci inoltre uno spazio aggiuntivo o una riga vuota (proprio come in questo articolo!) utile a separare le idee. Ma veniamo al dunque: cosa scrivere in un paragrafo? Tradizionalmente un “punto” o una frase regista, cioè una proposizione introduttiva che dà al lettore un’idea dell’argomento di cui si parlerà, seguita da un esempio o una spiegazione del punto che hai appena espresso. Questa accortezza è fondamentale per migliorare l’inglese scritto, sia formale che informale.

Facciamo un esempio pratico:

I’m writing this letter to thank you for the lovely wedding gift! (il point, ciò di cui si parla)
Michael and I were so pleased to receive a new kettle, particularly because ours has just broken! (evidence and explanation a supporto dell’argomento iniziale).

Ed ecco l’acronimo PEE (point+evidence+explanation): ti basterà ricordare questa struttura la prossima volta che sarai alle prese con uno scritto – in particolare se accademico – per assicurarti che le tue idee seguano un ordine logico.

Connetti idee e frasi

Rimaniamo sul tema della coerenza. Fra un paragrafo e l’altro (ma anche all’interno degli stessi) devi fare attenzione a collegare le tue idee in modo che scorrano e siano facilmente leggibili: a tal proposito ti consiglio di approfondire l’argomento dei connettivi testuali. Per descrivere le diverse fasi di qualcosa puoi usare quelli che indicano sequenzialità (firstly, secondly…), mentre se dovrai mettere in discussione un argomento userai quelli di contrasto (on the other hand, in contrast, however…); invece, nel mostrare un risultato o un effetto puoi utilizzare dei connettivi a tale scopo (so, therefore, then, thus…). Se vuoi migliorare l’inglese scritto, prendi nota dei vari connettivi e cerca di usarne almeno 2 o 3 già dalla prossima occasione!

Evita le frasi sconnesse

Quando una frase contiene due proposizioni non correlate e non separate da un punto o un connettivo, la definiamo “sconnessa”. Per fare un esempio:

Michael went to the park with his dog, they played all day and then went home. 

Questa frase può creare confusione nel lettore (e diciamocelo, contiene una grammatica piuttosto basilare). Suona già meglio dividendola in due frasi, separate da un punto oppure da un punto e virgola (quest’ultimo indica che le due proposizioni sono correlate):

Michael went to the park with his dog. They played all day and then went home. 

Tuttavia, l’opzione migliore sarebbe aggiungere una congiunzione subordinante (because, unless...) che rende una delle due proposizioni dipendente dall’altra. In questo modo ottieni una frase più complessa e scorrevole, e anche più articolata dal punto di vista grammaticale.

Esercitati!

Come per qualsiasi esame, se non ti alleni a sufficienza è improbabile che vada bene. Esercitarsi con lo scritto più e più volte non solo ti permette di abituarti alle tempistiche e allo stile del test, ma ti fa conoscere anche i topic più trattati, così da avere meno sorprese in sede d’esame. Inoltre, una volta che avrai compreso come funziona il sistema dei voti saprai cosa si aspetta da te l’esaminatore e come ottenere il risultato che desideri.

Leggi le risposte date degli altri

Un ottimo modo per assicurarti di essere sulla strada giusta è leggere le risposte-tipo di chi è già a quel livello (o superiore). Questo ti aiuterà a capire se sei a buon punto o se devi ancora migliorare con l’inglese scritto, oltre che darti ispirazione per ulteriori stili e formati linguistici da usare nelle tue risposte.

Fai leggere ciò che scrivi ai tuoi amici

Far leggere ad altri ciò che scrivi è fondamentale per assicurarti che ciò che intendi comunicare sia comprensibile! Un amico ti aiuta ad indentificare errori e sviste, e soprattutto ti dice se il testo ha effettivamente senso. Un’opinione esterna è sempre preziosa, perciò se non conosci nessuno che ti possa aiutare con l’inglese, rivolgiti a un insegnante, a un tutor o a risorse online: gruppi sui social media e siti come Lang-8 sono tutti ottimi modi per farti correggere gratuitamente. Con le dovute attenzioni: le risorse gratis non sempre sono attendibili!

Usa un thesaurus oltre che il dizionario!

Per migliorare l’inglese scritto è fondamentale avere un’ampia varietà lessicale. Ogni volta che cerchi una parola nel dizionario o che riscontri molte ripetizioni nel tuo testo, prova a usare un thesaurus per trovare almeno due sinonimi e un antonimo (o un contrario). Ad esempio, con la parola cheap, avrai come sinonimi economical e cost effective, mentre un antonimo è dear. Così facendo non solo arricchisci il tuo vocabolario, ma migliori anche la comprensione e le tue possibilità di ottenere un punteggio alto all’esame!

Anche le flashcard possono essere un buon modo per ripassare sinonimi e antonimi se a un certo punto inizi a confonderti! Se non sei sicuro del significato di una parola, investi in un monolingue: si tratta di un dizionario pensato proprio per chi sta imparando l’inglese, le cui definizioni sono sempre più chiare e facili da capire rispetto a quelle di un vocabolario standard.

Il controllo ortografico

E per finire, non dimenticare l’ortografia: dopotutto si parla di un esame! Potresti, dopo ciascun esercizio, scrivere la tua risposta su un documento di testo al computer, cambiare le impostazioni della lingua e fare un controllo ortografico. Spesso non ci si rende conto di come scrivere correttamente una parola, perciò questo check è un ottimo modo per capire dove sbagli, oltre che un’opportunità di usare il thesaurus online per verificare i cambiamenti e arricchire il tuo vocabolario!

Migliorare l’inglese scritto: una skill fondamentale!

Sebbene questi consigli siano pensati per permetterti di superare brillantemente la prova scritta in un esame di certificazione, alcuni di questi sono sicuramente validi anche quando scrivi nella tua lingua madre. Naturalmente, migliorare l’inglese scritto ha moltissimi altri vantaggi: hai pensato ad esempio a quanto possa essere importante allegare al tuo cv una lettera di presentazione ben fatta?

Jadene S. – Teacher at Milano Meravigli

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER