Festa di compleanno: quali sono i più famosi giochi in inglese?

Festa di compleanno: quali sono i più famosi giochi in inglese?

Partecipare a una festa di compleanno in UK può essere un’esperienza del tutto nuova: i party inglesi sono piuttosto diversi da quelli a cui siamo abituati in Italia! Accanto a grandi classici come regali, torta e candeline, una cosa per noi insolita è il fatto che gli invitati non solo consegnano il regalo al festeggiato,
Tempo di lettura: 3 minuti
Pubblicato il Settembre 4, 2021 - di Teacher

Partecipare a una festa di compleanno in UK può essere un’esperienza del tutto nuova: i party inglesi sono piuttosto diversi da quelli a cui siamo abituati in Italia! Accanto a grandi classici come regali, torta e candeline, una cosa per noi insolita è il fatto che gli invitati non solo consegnano il regalo al festeggiato, ma ricevono a loro volta un party favour al termine della festa – di solito un pacchetto contenente dolcetti e gadget. Inoltre, i doni non vengono scartati di fronte a chi li ha portati, ma vengono aperti una volta andati via gli ospiti.
Un aspetto che accomuna tutti? I giochi da compleanno, naturalmente, un must soprattutto nelle feste per bambini e ragazzi! Oggi ti spiegherò i più comuni giochi in inglese e scoprirai come esporli ai bambini per dare loro un’autentica English birthday experience!

Musical chairs

Un grande classico fra i giochi da compleanno! Si dispongono in circolo un numero di sedie inferiore ai partecipanti al gioco. Si fa partire la musica e si dice ai bambini “walk around the chairs finché la musica non si fermerà.
A quel punto, li si incita a sedersi il più in fretta possibile: “sit down, quickly!”. Naturalmente, uno rimane in piedi: Oh no, you’re out!
Si toglie una sedia e si procede così finché non ne rimane una, contesa dagli ultimi due bambini.

Pass the parcel

In questo gioco in inglese una scatolina viene impacchettata e messa in una più grande, continuando così fino ad arrivare a un numero di pacchetti uguale a quello dei partecipanti – sì, proprio come in una matrioska!
I bambini si siedono in cerchio (sit down in a circle”) e si fa partire la musica. Nel frattempo, loro devono pass the parcel around finché non si ferma la musica e si dice “stop!”. A quel punto il bambino che ha il pacco in mano, incitato dagli altri che gli dicono Open it! Open it! lo scarta per trovarci dentro quello più piccolo, e il gioco – o meglio il “giro” – ricomincia. Let’s start again“: arrivati al pacchetto più piccolo, l’ultimo bambino troverà dentro i regalini per tutti, che verranno a questo punto distribuiti fra i partecipanti. This is for you!si dice ad ognuno porgendogli una macchinina, un braccialetto etc.

Pin the tail on the donkey

In questo, che è uno dei più famosi giochi in inglese, bisogna attaccare una coda d’asino (ovviamente finta!) a un disegno appeso al muro.
La coda viene data ad un bambino, dicendogli “This is the tail, where is the donkey?”.
Lo stesso bambino viene poi bendato e fatto girare tre volte su sé stesso (Spin around! Spin around! Spin around!gli si può dire durante l’azione) e poi indirizzato verso il disegno, con l’istruzione pin the tail on the donkey!”. Gli altri giocatori possono dargli indicazioni affinché attacchi la coda al posto giusto: Left! Right! Forward! Back! Up! Down!”.
Vince chi avrà attaccato la coda il più vicino possibile al posteriore dell’asino!

Simon says

In questo gioco, divertente e perfetto anche per i più piccoli, si sceglie innanzitutto un partecipante che impersonerà Simon: il suo compito è dare istruzioni agli altri per mimare o compiere un’azione via via diversa.
Ai bambini si spiega do ONLY what Simon says”. Per esempio Simon says… Jump! : tutti i bambini inizieranno a saltare. Simon says… Swim!: tutti mimeranno l’azione del nuoto. Attenzione: solo le azioni richieste da Simon vanno eseguite (quelle precedute da ”Simon says”), pena l’eliminazione dal gioco!

Questi giochi di compleanno sono divertenti per i bambini britannici, ma possono essere anche un’occasione di apprendimento per quelli italiani: perché non provarli alla prossima festa di compleanno e testare così il tuo corso di inglese?

Erika A. – Teacher.

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER