Come si diventa insegnanti di lingue straniere? Ecco come prendere l’abilitazione per insegnare inglese

Come si diventa insegnanti di lingue straniere? Ecco come prendere l’abilitazione per insegnare inglese

Come si diventa insegnanti di lingue straniere? Se hai sempre voluto sapere come insegnare inglese privatamente, in Italia come nel resto del mondo c’è una strada sicura ed efficace davanti a te per farlo: ottenere un titolo TEFL/TESOL! Che sia in un paesino rurale, in una grande metropoli asiatica o in qualsiasi cittadina europea, la
Tempo di lettura: 5 minuti
Pubblicato il Ottobre 21, 2021 - di Teacher

Come si diventa insegnanti di lingue straniere? Se hai sempre voluto sapere come insegnare inglese privatamente, in Italia come nel resto del mondo c’è una strada sicura ed efficace davanti a te per farlo: ottenere un titolo TEFL/TESOL! Che sia in un paesino rurale, in una grande metropoli asiatica o in qualsiasi cittadina europea, la tua carriera da English Teacher non può che cominciare da una delle certificazioni di cui sto per parlarti. Partendo dal presupposto che per insegnare l’inglese dovresti avere un livello corrispondente almeno al B2 (meglio ancora al C1), vediamo meglio le caratteristiche delle certificazioni con cui potrai insegnare inglese presso scuole ed enti di formazione di tutto il mondo.

Diventare insegnanti di lingue straniere: che differenza c’è fra TEFL e TESOL?

Che differenza c’è fra TESOL e CELTA? Cos’è meglio fra TEFL e TESOL? Cosa vogliono dire tutti questi acronimi?
Ok, facciamo chiarezza: la prima cosa da fare prima di addentrarci nel mondo delle certificazioni per insegnare inglese è spiegare di cosa si parla, tanto più se ti troverai ad avere a che fare con annunci di lavoro dall’altra parte del mondo.

  • TEFL (Teaching English as a Foreign Language) è un termine ombrello che indica tutte le certificazioni in grado di darti le abilità e le competenze necessarie a insegnare inglese come seconda lingua (quindi in paesi non anglofoni). Per essere considerato valido dalle migliori accademie, deve durare almeno 120 ore (meglio ancora se 180) e deve includere una teaching practice valutata: in altre parole, deve essere stata effettuata una pratica sottoposta a valutazione.
  • Anche TESOL (Teachers of English to Speakers of Other Languages) è un termine generico, che però include i certificati per insegnare inglese sia in paesi madrelingua inglese che paesi non madrelingua. Sebbene venga spesso utilizzato in modo intercambiabile con TEFL, chi possiede una certificazione TESOL possiede strumenti e competenze ben precisi per trasmettere allo studente la lingua del paese in cui vive (solitamente USA, UK, o Australia).

Sia TEFL che TESOL non sono dunque attestati in sé, né tantomeno enti certificatori: possono indicare varie certificazioni che differiscono l’una dall’altra per qualità, lunghezza, ore di pratica e costi. In concreto, le differenze fra TESOL e TEFL sono minime, e se è vero che per entrare in questo mondo hai a disposizione una vastissima scelta di corsi in formula weekend, online o in aula, intensivi o meno, ricorda che le qualifiche più prestigiose e maggiormente apprezzate sono CELTA, DELTA, CertTESOL e DipTESOL. Le prime due targate Cambridge, le altre due Trinity, in ogni caso le massime autorità nel campo: con il possesso di uno di questi titoli, tutti riconosciuti dal British Council, potrai insegnare inglese praticamente ovunque nel mondo!

Le principali certificazioni per insegnare inglese

Per insegnare inglese in Italia, all’estero e presso istituti di formazione privati, sono due le certificazioni verso cui orientarti per andare a colpo sicuro quando non hai esperienza: mi riferisco a Cambridge CELTA e CertTESOL. Si tratta delle più alte qualifiche TEFL esistenti, entrambe riconosciute dal British Council e dai datori di lavoro a livello mondiale.

La gold standard tra le certificazioni per insegnare inglese è CELTA, che offre un’ottima base per chi non ha esperienza sul campo e vuole imparare come strutturare una lezione, offrendo anche la possibilità di praticare quanto appreso in vere lezioni con autentici studenti di inglese. Se vuoi ottenere CELTA, ti basta consultare la relativa pagina del Cambridge Institute, trovare l’ente certificatore più vicino e, perché no, orientarti anche su un corso on-line.

La cosa importante, una volta individuato il centro di tuo interesse, è prestare attenzione alle date dei corsi. Ottenere questa certificazione è impegnativo sia in termini di tempo che di frequenza, perciò valuta bene se l’opzione offerta fa al caso tuo e si concilia con i tuoi ritmi e impegni: visto il costo elevato ti consiglio di seguirlo in un periodo in cui hai la sicurezza di potertici dedicare con costanza: rischi che diventi pesante stare al passo con le lezioni e la consegna degli assignments. 

La certificazione per insegnare inglese offerta da Trinity è invece CertTESOL, anch’essa adatta a chi ha poca o nessuna esperienza con l’insegnamento. Anche CertTESOL richiede comunque grande impegno: il programma formativo si suddivide in cinque moduli e prevede una parte teorica, con grande attenzione al ruolo dell’insegnante, alle metodologie di insegnamento e alle eventuali problematiche e sfide dello studente. Tuttavia, la certificazione vera e propria si ottiene solo previo superamento di una prova pratica di insegnamento (supervisionata e valutata), la consegna di assignments e una interview.

Come insegnare inglese ad alti livelli?

Vuoi puntare più in alto? Orientati verso DELTA e DipTESOL, due certificazioni adatte a chi ha già esperienza e vorrebbe insegnare inglese in posizioni manageriali. Si tratta di corsi avanzati rispetto alle due certificazioni di cui ho appena parlato, poiché preparano a ruoli di esaminatore, formatore di insegnanti, manager di centri linguistici e di director of studies.

Con almeno un anno di esperienza (e, preferibilmente, anche la certificazione CELTA) puoi orientarti su DELTA, anche questo offerto dal Cambridge Institute. La preparazione può richiedere anche più di un anno in ragione del suo scopo, dato che quest’ultima ti apre anche ad opportunità come insegnante in paesi in cui l’inglese non è parlato dalla maggioranza delle persone (come in molti stati asiatici). Diviso in tre moduli volti ad approfondire la conoscenza sia della lingua inglese che delle tecniche di insegnamento, il corso per il DELTA dà inoltre la possibilità di frequentare i moduli separatamente, dato che sono valutati singolarmente, consentendo di farlo in anni diversi.

Oltre alle lezioni teoriche e alla pratica, anche DELTA prevede la consegna di assignments per prepararsi ai quali c’è una letteratura consigliata che viene comunicata all’inizio del corso. Non è necessario studiarla precedentemente, in quanto i libri suggeriti servono specificatamente per scrivere gli assignments e si possono consultare secondo necessità, ma, naturalmente, avere un’infarinatura preliminare può aiutare.

Firmato Trinity è invece DipTESOL, che certifica la tua abilità a insegnare inglese anche ad alti livelli. Ritenuto una sorta di follow-up del CertTESOL, anche questo è un titolo valido e decisamente avanzato. Il corso, piuttosto challenging e la cui ammissione è sottoposta a una prova che valuta la motivazione del candidato, si suddivide in quattro moduli che comprendono assignments, portfolio e, naturalmente, un periodo di teaching practice con valutazione finale.

Adesso che conosci i titoli migliori per insegnare inglese, non ti resta che iniziare le tue ricerche e intraprendere la strada per diventare un English Teacher!

Erika A. – Teacher

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER