I pronomi relativi in inglese

I pronomi relativi in inglese

Come suggerisce il nome stesso, i pronomi relativi mettono in relazione due parti del discorso, precisamente la proposizione principale con quella subordinata. Se in italiano la questione è relativamente semplice, in inglese i pronomi relativi destano spesso confusione anche fra chi frequenta un corso di lingua: chi di noi non si è mai trovato in
Tempo di lettura: 2 minuti
Pubblicato il Marzo 21, 2022 - di Teacher

Come suggerisce il nome stesso, i pronomi relativi mettono in relazione due parti del discorso, precisamente la proposizione principale con quella subordinata. Se in italiano la questione è relativamente semplice, in inglese i pronomi relativi destano spesso confusione anche fra chi frequenta un corso di lingua: chi di noi non si è mai trovato in dubbio di fronte a whom, whose, which? Bene, vediamo un elenco esaustivo di tutti i pronomi relativi in inglese, insieme alle indicazioni per usarli al meglio!

Pronomi relativi in inglese

PRONOME USO
Who / Whom Si usa con le persone e, in alcuni casi, con gli animali, specialmente se si tratta di quelli domestici.
Attenzione: who è il pronome per il soggetto, whom quello per il complemento oggetto. Esempi:

He’s the man who works at the local library (who si riferisce al soggetto del verbo)
The girls whom I met are very friendly (whom si riferisce all’oggetto del verbo – il soggetto è I)

Whose Avendo valore possessivo, indica di chi o di cosa è ciò di cui si parla. Esempi:

The man whose cat got lost
The movie whose title I can’t remember

Which Si usa come who/whom ma per gli oggetti inanimati o, talvolta, gruppi di persone. Esempi:

The book which I read last year
The aristocrats are the class which exploits the proletariat

That È un perfetto sostituto sia di who/whom che di which. Generalmente, si scegli di usarlo quando non si vuole definire con precisione di chi o di cosa si sta parlando. Esempi:

The woman that called you earlier (potrebbe essere chiunque)
The woman who called you earlier (si indica precisamente quella donna, probabilmente perché nota all’interlocutore)

NB. le due frasi sono entrambe corrette e hanno lo stesso significato, la differenza è soltanto stilistica

That può anche mettere in relazione due proposizioni principali. Esempio:

You should know that he’s allergic to peanuts!

When Indica il tempo dell’azione. Esempio:

The time when I found the 50£ note on the street

Where Indica il luogo dell’azione. Esempio:

The bar where we first met

Why Indica il motivo dell’azione. Esempio:

Do you know the reason why the restaurant is closed?

Attenzione:

Whom, that e which possono essere omessi se sono l’oggetto del verbo (cioè quando la persona o l’oggetto a cui si riferiscono non è quello che compie l’azione). Esempi:

Pam’s the only person (whom/that) I can trust
It’s a story (which) every child should know

Viceversa, se il pronome relativo in inglese è il soggetto della frase subordinata in cui si trova, non si può omettere. Esempio:

We tried a Lebanese dish, which was delicious

Ora che i pronomi relativi in inglese non hanno più segreti per te, mettiti alla prova completando queste frasi!

  1. I really like the guy … you introduced to me yesterday
  2. Sheila left her bag … you told her to
  3. They are writing the essay … will be marked by next week
  4. I really don’t know … you keep watching that stupid series
  5. We forgot … today’s your parents anniversary

Erika A. – Teacher

Ti è piaciuto I’articolo?

Non perderti più nulla da My English School. Tutte le ultime news - consigli - promozioni esclusive per te.


RIMANI AGGIORNATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER